#Vigevano, si attende l'ep di debutto del terzetto

Il pop intimista degli Uskoritel

Alla scoperta della musica di Gabriele Marmonti, Raoul Spiccia e Filippo Deambrogi.

14 Maggio 2020 - 20:36

I due singoli “spaccano”, come si dice in gergo, e tutti stanno aspettando l’Ep di debutto. Gli Uskoritel, terzetto vigevanese autore di un pop intimista dagli echi orchestrali che piacerebbe agli Smiths, si sono consacrati il primo maggio. Dalla loro stanza hanno partecipato anche loro al “concertone” in streaming trasmesso dalla cooperativa Portalupi sulla sua pagina Facebook. I “mi piace” non lasciano dubbi. Tra loro c’è anche un ragazzo prodigio, quel Filippo Deambrogi che a soli 15 anni usa la sei corde ad un livello semplicemente fuori portata per molti altri musicisti col triplo dei suoi anni. La performance si trova ancora sul portale web della “Coope”, mentre i singoli sul canale Youtube a nome Uskoritel. «I nostri primi due brani pubblicati nel 2019, “Largo” e “Profumo” – raccontano Deambrogi, il cantante Gabriele Marmonti, 24 anni, e l’altro chitarrista Raoul Spiccia, di 19 – si possono ascoltare su tutte le piattaforme streaming, Spotify compreso. Canzoni abbastanza differenti tra loro, che rappresentano due modi di far musica che ci affascinano. Il primo più tradizionale, il secondo più sperimentale. Entrambe sono state concepite in cameretta. In "Largo" trattiamo le emozioni e le sensazioni che si arrivano dopo essere stati delusi da qualcuno. Ti senti ferito, poi riesci a tornare in qualche modo ad un tuo equilibrio. Per "Profumo" abbiamo cercato di tradurre ciò che si prova quando si cerca di ricordare un odore particolare legato ad una persona, o ad un istante che ormai è passato. Per quanto sia possibile cristallizzare un momento in una fotografia o in un video, è chiaramente impossibile farlo con un profumo». La fase embrionale dei due singoli mostrava una veste molto più intima, semplicemente chitarra e voce. Poi, in studio, sono stati ritoccati, orchestrati e trasformati nella loro forma attuale, anche con la collaborazione di musicisti esterni. Canzoni che affondano le radici nella musica cantautoriale italiana, nel folk e nel pop inglese. Gli ascolti sono quelli dei genitori, la musica anni ’70 e ’80. Tutti echi evidentissimi anche in quell’atteggiamento gentile, leggermente dimesso, che contempla il mondo con un’estetica da fascino tragico. Oltre agli Smiths, che hanno insegnato a tutti, tra le note degli Uskoritel le influenze richiamano anche i loro “nipotini”, i Blur, e soprattutto il ritmo tribale da rave party elegante degli Stone Roses, forse il gruppo britannico più originale di quella generazione. Il terzetto con le sue due chitarre si permette il lusso degli assoli (di Spiccia) con accompagnamento ritmico, Deambrogi, e altri musicisti in più che arricchiscono durante i concerti. Ora i live sono fermi. Per questo ci si può dedicare alla registrazione del primo Ep. «Uskoritel – concludono – è un termine in russo. Significa “acceleratore”. Non ricordiamo esattamente il motivo della scelta, qualcuno sostiene di averlo letto in un libro, ma ciò che conta è che corrisponde esattamente all’idea di esotico che cercavamo. Forse è difficile da ricordare e pronunciare, ma ci rende distinguibili». Parole e suoni, quelli della band vigevanese, che nascono dalla quotidianità fatta di gioie e di dolori. Da un’esperienza biografica riproposta tramite una chiave di lettura molto personale, per la quale il passato è solo il punto di partenza.

Qui l'altro brano, "Profumo".

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Davide Maniaci

Davide Maniaci

Nato nel 1988 e cresciuto a Vigevano. Tantissime le cose che mi interessano, davvero poche quelle che mi piacciono davvero. I viaggi, mangiare e bere bene, le storie. Scrivo per l'Informatore dal 2016, con una predilezione per qualsiasi argomento che non sia lo sport locale. Per questo mi occupo, a rotazione, di tutti gli altri settori. Essendo interista sono abituato alle sconfitte. Prima di diventare giornalista sono arrivate due lauree in storia, un corso di cucina (ma non preparo dolci), qualche canzone tuttora inedita, valanghe di gol nei campetti da calcio finché ero magro, moltissima curiosità verso i dettagli e verso tutte le altre persone che credono in un’idea

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia