La storica band di #Vigevano lancia "Rio", l'ultimo brano

Pajarritos, il grande ritorno

Ecco le anteprime sul nuovo album.

29 Maggio 2020 - 11:40

«Una creazione epica». Così i Pajarritos, gruppo sulla cresta dell’onda a Vigevano da vent’anni sia per lo stile unico, sia per l’apprezzamento, definisce il prossimo album. Manca solo una cosa: il titolo. Ma anche quello arriverà presto. «Siamo passati attraverso innumerevoli difficoltà nella produzione - aggiunge la formazione, composta da nove elementi – e la pandemia è stata solo l’ultima della serie. Ma siamo sempre riusiciti a mantenere la serenità e la calma, e ne siamo usciti vittoriosi ed estremamente soddisfatti del risultato. È un disco che consideriamo “onesto”. Lo stile rappresenta un’evoluzione naturale. Niente stravolgimenti epocali, è eclettico, ma nostro. Riflette i cambiamenti di formazione e l’evoluzione dei nostri gusti e delle nostre competenze».

La band è di culto, con uno zoccolo duro e affezionatissimo di fans. Sventolano la bandiera di un genere singolare tra le risaie, il funk, e si autoproducono da sempre. Una musica divertente, ballabile, da festa, con una storia gloriosa alle spalle.
«Facciamo quello che ci piace come ci piace, dal 1999 - proseguono - ed il fatto che piaccia ad altri è per noi la cosa più sorprendente e gratificante. Oltre al futuro album abbiamo già iniziato a lavorare su un altro disco di attualità intitolandolo “Fase 2”. Ci sono già titoli e grafiche. In progetto c’è anche il “podcast Pajarritos” ma... non promettiamo niente. La nostra storia è articolata, piena di cambi di formazione. Terminata la "trilogia della salsa" ("The Sauce MoB", "Sauce Invaderz" e "Sauce Wars") che ha in se le fondamenta del nostro stile , e "PJ Funk", abbiamo iniziato ad evolverci. Con l'EP "Cream" e la collaborazione con professionisti del calibro di Tormento e Madaski abbiamo affinato le nostre capacità e da lì siamo partiti nella realizzazione del nuovo lavoro». Gli attuali Pajarritos sono 9. Tre cantanti: dr. Bru, la scintillante e conturbante K ed il talento puro di Brian, aka Alibi, uno dei migliori rapper in circolazione. Alle chitarre il signor Pol, PhD from Manchester University e l’eclettico Javarnanda, ormai anche alle tastiere. Al basso l'ultimo acquisto, il fiore all’occhiello del nostro vivaio, il predestinato rookie of the year, Davide Flexo Brasca. Ai fiati il sex symbol di una intera generazione, Jonny SuperSax. Alle percussioni analogiche e sintetiche, e quando possibile alla batteria, il magistrale Black Mamba. Alla batteria "il grande timoniere", Dewa Melles.

Il podcast, una trasmissione radio diffusa sul web, si affiancherà a un canale Youtube nutrito dove si trova anche l’ultima esibizione in streaming, quella al concertone del Primo Maggio organizzato dalla Cooperativa Portalupa. La traccia, “Rio”, è proprio l’anteprima del nuovo album ed è quella proposta in anteprima in questa pagina. La accompagnava un videoclip realizzato in appena 24 ore grazie a Filippo Politi detto "Giorgio". Avrebbero suonato in Coope, ora si aspettano tempi migliori. Quando in migliaia potranno tornare a godere di quell’energia irresistibile. «Ciò che serve al territorio - aggiunge la band - sono locali che abbiano il coraggio di investire sui live, sulla musica originale e la forza di pagare i musicisti che lavorano, anche faticosamente, per realizzare show degni di questo nome. Vigevano può vantare realtà interessanti portate avanti da gente che ci mette l'anima, come la Cooperativa Portalupi e Laroom. Se penso che a Milano ci sono sale da 1000 posti con palchi enormi che non fanno suonare gruppi con più di 3 componenti perché “fanno troppo rumore”, o che ancora pagano solo se la gente la porti tu, insieme alla batteria, agli amplificatori, al mixer...».

Tutti i dischi dei Pajarritos si possono trovare, al momento scontati, sulla pagina Bandcamp, su Spotify e naturalmente ai  concerti. I brani sono disponibili sul canale Youtube.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Davide Maniaci

Davide Maniaci

Nato nel 1988 e cresciuto a Vigevano. Tantissime le cose che mi interessano, davvero poche quelle che mi piacciono davvero. I viaggi, mangiare e bere bene, le storie. Scrivo per l'Informatore dal 2016, con una predilezione per qualsiasi argomento che non sia lo sport locale. Per questo mi occupo, a rotazione, di tutti gli altri settori. Essendo interista sono abituato alle sconfitte. Prima di diventare giornalista sono arrivate due lauree in storia, un corso di cucina (ma non preparo dolci), qualche canzone tuttora inedita, valanghe di gol nei campetti da calcio finché ero magro, moltissima curiosità verso i dettagli e verso tutte le altre persone che credono in un’idea

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

l'iniziativa

Mercatino del riuso a Mede

Mercatino del riuso a Mede

la novità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera