Calcio Prima Categoria

Il Vigevano spreca e viene punito

L'Albuzzano ribalta il risultato dopo la rete del biancoceleste Pozzati (1-2)

Angelo Sciarrino

30 Marzo 2019 - 23:39

vigevano - albuzzano

Il clamoroso palo colto da Borrelli nel finale (foto Marinoni)

Sconfitta che brucia tremendamente quella rimediata questa sera dal Vigevano nell'anticipo al Dante Merlo contro l'Albuzzano (1-2). Una battuta d'arresto che, a tre turni dalla fine del campionato di Prima Categoria e con un calendario non certo tra i più facili, rimette in discussione la salvezza dei biancocelesti quando sembrava che le cose si fossero indirizzate per il verso giusto. D'accordo, l'Albuzzano è squadra forte e quadrata, in lotta per la conquista dei play-off, ma l'undici di Arioli ha sprecato l'inverosimile e alla fine ha pagato per quella legge non scritta del gioco del calcio. Parte bene il Vigevano che, dopo aver già sfiorato il gol, passa in vantaggio al quarto d'ora con un gran tiro dal limite di Pozzati che passa sotto la pancia del portiere dell'Albuzzano proteso in tuffo. I biancocelesti mettono in mostra il solito gioco piacevole e potrebbero raddoppiare prima con Paulato, il cui tiro termina di poco a lato, e poi allo scoccare del 45' quando Pozzati, smarcato da un bel lancio di Portaluppi, calcia incredibilmente alto a porta vuota. Nella ripresa l'Albuzzano sembra averne di più dal punto di vista fisico, ma al 15' il Vigevano sciupa un'altra occasione colossale con Paulato che fallisce il pallonetto dal limite a porta ancora sguarnita. E a furia di sbagliare arriva la punizione divina. Al 25' i padroni di casa si salvano miracolosamente su una punizione a due in area con tutta la squadra schierata sulla linea di porta che riesce a respingere, ma sul disimpegno Occelli perde palla a centrocampo e l'Albuzzano ne approfitta con un tiro di Dragoni che si infila nel sette. Il Vigevano potrebbe tornare in vantaggio al 33', ma Bergamaschi lanciato sul filo del fuorigioco è troppo egoista e non vede Paulato libero in area di rigore. Al 39' l'Albuzzano completa il sorpasso con Lucchini che raccoglie a due passi dalla porta un cross dalla destra che coglie impreparata la difesa biancoceleste. La conferma che non è serata arriva al 90' quando un clamoroso palo colto da Borrelli nega al Vigevano un pareggio che per occasioni create sarebbe stato ampiamente meritato. Ma si sa che nel calcio chi sbaglia paga e i biancocelesti saranno così costretti a soffrire ancora.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

il traguardo

"Aquile randagie"

il trailer di "Aquile randagie: gli Scout che si ribellarono al Fascismo"

Shoah, al cinema Odeon tre film per non dimenticare

giornata della memoria

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

Previsioni per il nuovo anno

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze