Calcio Seconda Categoria

Brutto scivolone del Castelnovetto

Gambolò e Superga si aggiudicano i derby di giornata

01 Aprile 2019 - 00:39

Seconda Categoria

Kevin Rota (Superga)

Campionato di Seconda Categoria che evidenzia il brutto passo falso casalingo del Castelnovetto nei confronti della Rosatese (1-2). Partita che al 15' ha visto passare in vantaggio la formazione di mister Pasquino attraverso una palla filtrante giocata a Dodaj il quale riesce a incrociare il tiro. Padroni di casa che non riescono a mantenere il vantaggio subendo il pareggio quindici minuti dopo a causa di un errore difensivo. Al 35' della ripresa arriva la disfatta per mezzo di un calcio d’angolo a favore degli ospiti che risulta fatale. Castelnovetto che vede aumentare a due punti il gap nei confronti della capolista Landriano che ha pareggiato a Lacchiarella.

In uno dei due derby di giornata il Gambolò Gifra riesce ad avere la meglio sulla Cassolese. Dopo un primo tempo a reti bianche, in cui entrambe le squadre creano poco, arriva il guizzo del subentrato Avogne che realizza dagli undici metri. Il Gambolò mantiene il risultato fino al fischio finale e porta a casa tre punti che valgono oro in ottica play-off.

Nell'altro derby lomellino è il Superga ad uscire vittorioso a Sannazzaro nei confronti della Virtus Lomellina. Ad aprire le marcature è Rota che deve solamente appoggiare in porta un pallone ricevuto da Bianchi messo in area dalla sinistra. Pochi minuti più tardi arriva il raddoppio di Santoro attraverso una punizione dal limite che si trasforma in un tiro-cross terminato direttamente in rete. La Virtus riapre la partita a un minuto dal riposo con Kahayat che realizza un calcio di rigore. Al 10’ della ripresa i padroni di casa trovano addirittura il pareggio con un tiro perfetto di Vivaldini che da fuori area incrocia sul palo opposto. È ancora Santoro, però, a riportare avanti gli ospiti realizzando dagli undici metri e regalando al Superga una vittoria che mancava da tre gare.

Il Gropello San Giorgio davanti ai propri tifosi supera il Guinzano, ultimo in classifica, e scavalca in classifica proprio la Virtus Lomellina. L’unica rete della gara è segnata da Signorelli che solo a cinque minuti dal fischio d’inizio sfrutta l’assist di Valenti per tirare dal limite e battere il portiere avversario. Il San Giorgio è bravo a mantenere il risultato fino alla fine, agevolato anche dall’espulsione di un giocatore ospite.

Clamorosa disfatta per l’Olimpic Cilavegna che subisce cinque reti sul campo del Basiglio Milano 3. I padroni di casa passano in vantaggio nel primo tempo, ma la vera disfatta arriva nella ripresa con l'Olimpic ormai virtualmente condannata alla retrocessione diretta per via della differenza punti (12) che lo separa dalla Virtus Lomellina.

@l'informatore - Andrea Asaro

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

Per i 40 anni di Fiat Panda un mega raduno a Vigevano

il traguardo

"Aquile randagie"

il trailer di "Aquile randagie: gli Scout che si ribellarono al Fascismo"

Shoah, al cinema Odeon tre film per non dimenticare

giornata della memoria

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

IL 2020 SECONDO LA NUMEROLOGIA

Previsioni per il nuovo anno

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze