Calcio Seconda Categoria

Il Castelnovetto chiude secondo

Il Landriano supera di misura il Gambolò e sale in Prima

28 Aprile 2019 - 21:02

Seconda Categoria

Emanuel Soncin (Castelnovetto)

Nell’ultima giornata di Seconda Categoria il Castelnovetto riesce a vincere (0-2) il derby di giornata in casa del Gropello San Giorgio, ma deve accontentarsi del secondo posto visto che il Landriano superamdo 1-0 il Gambolò può festeggiare la promozione in Prima. Dopo un primo tempo a reti bianche, la gara si sblocca nella seconda frazione grazie a Soncin che riceve un filtrante in area di Finesso, trovandosi da solo davanti alla porta avversaria. Ed è lo stesso Finesso che pochi minuti più tardi trova il raddoppio dopo un contropiede corale che si conclude in rete.

Come si diceva il Landriano vince di misura sul Gambolò Gifra. Succede tutto nel primo tempo quando la formazione gambolese subisce l’unica rete della partita attraverso una mischia in area che si conclude in porta. Successivamente i padroni di casa falliscono il raddoppio sprecando un calcio di rigore.

Nell’altro derby la Cassolese ospitava il Superga (2-2). Partita in cui i ducali passano sul doppio vantaggio prima con Boniolo al 20’, seguito pochi minuti dopo dalla rete di Palmisano che sfrutta un perfetto cross di Bianchi dalla destra per incornare direttamente in porta. La Cassolese accorcia le distanze con il gol di Bassi che chiude il primo tempo. Nella seconda metà di gioco i padroni di casa cercano in tutti i modi il pareggio, raggiunto allo scadere grazie a un tiro da fuori area di Guastella che si insacca all’incrocio dei pali.

Gara incredibile quella tra Carpianese e Virtus Lomellina che si conclude con nove reti totali (5-4). Passano pochi minuti dal fischio d’inizio e la Virtus incassa consecutivamente tre gol, trovando la prima realizzazione con un bel tiro di Kahayat. Dopo aver subito il momentaneo 4-1, è Marini a chiudere la prima frazione di gioco diminuendo il distacco. I padroni di casa aprono il secondo tempo con un’ulteriore marcatura, a cui la formazione lomellina risponde con Redi di testa e Bellinghieri, non trovando però il gol che avrebbe potuto decretare il pareggio.

Sfida tra le due ormai retrocesse Olimpic Cilavegna e Guinzano concluso in parità (2-2). È Lavezzi ad aprire le marcature al 15’, con il Cilavegna che si fa rimontare il vantaggio al termine del primo tempo. Tagliabue rilancia i suoi trovando l’ulteriore vantaggio grazie a una palla filtrante che lo mette in condizione di segnare, ma pochi minuti dopo il Guinzano riesce a cogliere il definivo pareggio realizzando dagli undici metri.

@l'informatore - Andrea Asaro

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa

Le aule del Cairoli ospiteranno la “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Le aule del Cairoli ospiteranno la “Notte Nazionale del Liceo Classico”

l'iniziativa

CAPRICORNO

CAPRICORNO

Segno del mese

“Buon anno, ragazzi”, la commedia di San Silvestro

“Buon anno, ragazzi”, la commedia di San Silvestro

il 31 al cagnoni