calcio - promozione

Il Lomello ritrova i tre punti

Il Robbio ferma sul 2-2 la capolista Viscontea Pavese

24 Novembre 2019 - 18:00

Il Lomello ritrova i tre punti

Piercarlo Cartasegna (Lomello)

Il Lomello fa di necessità di virtù e ottiene i 3 punti nel match casalingo che lo vedeva protagonista contro l’Assago: la formazione di Dino Lavenia vince di misura (1 a 0) e sembra così guarire dalla “pareggite” che lo ha costretto a soli 3 punti nelle tre precedenti uscite. Un risultato di fondamentale importanza per un Lomello che mantiene il terzo posto della classifica a quattro punti di distanza dalla vetta. I padroni di casa esprimono un calcio frizzante e spregiudicato, ricco di triangolazioni e di passaggi corti, al fine di spiazzare la difesa avversaria attraverso rapide trame tra le linee. Nei primi 45 minuti la formazione lomellina va più volte vicina al gol: degna di nota è la traversa di Malaspina al termine di un’azione splendidamente condotta dal tandem Monopoli- Clementini. Proprio Malaspina sarà costretto ad abbandonare il campo per infortunio allo scadere della prima frazione di gioco. Nella ripresa mister Lavenia sfrutta maggiormente il gioco sulle fasce e costringe l’Assago a una doppia linea in fase difensiva. Al 75’ è capitan Cartasegna a sbloccare il match con un’incornata di testa vincente sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il Lomello non accenna a calare d'aggressività e pochi minuti più tardi va vicino al raddoppio con Siliquini. Poche e confuse le ripartenze di un Assago “vittima” del fluido possesso palla dei padroni di casa. “Nelle scorse partire non siamo riusciti a sbloccarla, oggi siamo stati più cinici. Ma che si vinca o che si pareggi, il Lomello gioca bene a calcio” commenta, a gara conclusa, il presidente Giuseppe Cotta Ramusino.

Grande impresa del Robbio che pareggia 2 a 2 in casa della Viscontea Pavese, capolista del campionato di Promozione. Continua il momento buono della squadra di mister Barbin, che domenica scorsa aveva stravinto contro il Città di Vigevano e che oggi è riuscita a non perdere forse sul campo più difficile del campionato. Il Robbio va in vantaggio nel primo tempo con Abrazhda, poi nella ripresa 1-2 terribile della Viscontea Pavese. Prima il calcio di rigore trasformato da Co’ al 3’, poi un minuto più tardi ancora Co’ con una bordata da fuori area ribalta il risultato. Ma il Robbio non ci sta e riesce a trovare il pareggio grazie al gol di Battaglia. Robbio che muove ancora la classifica e che con 12 punti si allontana un po’ dalla zona calda. Il ds Piero Cordio è più che soddisfatto: “Abbiamo disputato un grande primo tempo, poi quei due gol subiti in un minuto potevano tagliarci le gambe, ma siamo stati bravi a reagire contro la prima in classifica”.

Domenica estremamente negativa invece per il Garlasco, sconfitto in casa per 2 reti a 0 dal La Spezia e fermo a 8 punti nel bel mezzo della zona play-out. In una partita non particolarmente ricca di spettacolo, complice un terreno di gioco pesante per la pioggia, la formazione gialloblù fatica a creare azioni da gol e trova difficoltà nel contenere le veloci ripartenze avversarie. Durante i primi 45 minuti le formazioni sembrano equivalersi in una partita a compartimenti stagni e giocata soprattutto a livello mediano di campo, fatta eccezione per la traversa colpita da Cavalleri al 25’. A 30 secondi dall’inizio della ripresa è proprio il numero 11 del La Spezia a sbloccare il match e a portare in vantaggio la sua squadra. Il Garlasco fatica a rendersi pericoloso in fase offensiva e al 52’ è ancora Cavalleri a mettere il sigillo per il 2 a 0. I padroni di casa spostano il baricentro in avanti nel tentativo di ribaltare il risultato, ma non riescono a rendersi pericolosi. Il La Spezia gestisce il vantaggio e, senza complicazioni, mette in cascina i 3 punti. “Abbiamo fatto fatica e ci manca ancora qualcosa, cercheremo di aggiustare il tiro durante il mercato di riparazione di dicembre” commenta il direttore sportivo gialloblù Giampiero Garda.

@l'informatore - Riccardo Invernizzi/Edoardo Perrotti

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

il video

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

Pavia

Pieve del Cairo: la consegna borse di studio

Pieve del Cairo: la consegna borse di studio

In arrivo importanti fondi per l'Università di Pavia

In arrivo importanti fondi per l'Università di Pavia

Pavia

Natale a Pavia, la solidarietà verso i più deboli

Natale a Pavia, la solidarietà verso i più deboli

Vigevano, scontro tra auto in via San Giovanni

Vigevano, scontro tra auto in via San Giovanni

Oggi pomeriggio

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia