calcio - prima categoria

Alagna, 1-1 nel big match col Landriano

Il Mortara batte il Valera Fratta (1-0), vince anche il Gambolò (1-3 alla Cavese)

Angelo Sciarrino

08 Dicembre 2019 - 18:44

Alagna, 1-1 nel big match col Landriano

Stefano Ventrice (Alagna)

L'Alagna aveva la possibilità di portarsi a un solo punto dalla capolista Landriano, ma lo scontro diretto andato in scena quest'oggi a Mezzana Bigli si è concluso in parità (1-1) al termine di una bella partita che lascia però un po' di amaro in bocca ai padroni di casa. Gli ospiti passano in vantaggio dopo pochi minuti grazie a un dubbio rigore concesso per un fallo di mani: dal dischetto trasforma Manzo. L'Alagna, nonostante alcune assenze (Bilardo e Stimolo tra gli altri) e la fatica di mercoledì scorso per la gara di recupero con il Gambolò, reagisce a in avvio di ripresa perviene al pareggio con Ventrice al termine di una bella triangolazione. Nel finale i padroni di casa lamentano la mancata concessione di un rigore per un presunto fallo ai danni di Vitale, spintonato a due passi dalla porta.

Bella vittoria del Mortara che in questo scorcio finale del girone d'andata sta provando a riassestare la sua classifica. L'undici di mister Garbagnoli ha superato l'ostica formazione del Valera Fratta grazie a una rete di Procopio nel finale. Si sapeva che la gara sarebbe stata difficile, sia per le qualità fisiche degli avversari, che per i buoni movimenti degli attaccanti. Il Mortara ha però disputato una gara accorta, non rischiando quasi niente, a parte un tiro di Licata, mentre i lomellini hanno avuto almeno tre-quattro occasioni nitide. A mezz'ora dalla fine è poi arrivata l'espulsione del portiere del Valera Fratta per un fallo su Ragusa lanciato a rete. A quel punto la gara si è innervosita, ma in prossimità del recupero Procopio si è confermato ancora letale in fase realizzativa. Il difensore, ormai impiegato stabilmente in attacco, sfrutta un velo di Lombardi, stoppa il pallone e si gira bene mandando la sfera a insaccarsi sotto la traversa.

Il Gambolò sfrutta il calendario tornando a casa con tre punti importanti dalla trasferta di Cava Manara contro il fanalino di coda Cavese (1-3). Gara ben indirizzata nel primo tempo grazie alla rete su rigore di Carnevale Schianca e al raddoppio del nuovo arrivato Paulato (il suo è un ritorno a Gambolò) su assist dell'onnipresente Carnevale Schianca che nella ripresa va a segno ancora dal dischetto. A risultato ormai acquisito, il Gambolò si siede sugli allori e consente alla Cavese di accorciare le distanze e di cogliere pure una traversa. Un rilassamento mentale che di sicuro non è piaciuto a mister Maggi.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia