calcio - prima categoria

Vigevano raggiunto nel recupero dal Rozzano (2-2)

Biancocelesti (in superiorità numerica) ancora spreconi al Dante Merlo

Angelo Sciarrino

08 Dicembre 2019 - 17:33

Vigevano raggiunto nel recupero dal Rozzano (2-2)

Elefante mette a segno la rete del provvisorio 2-1

Per la seconda volta consecutiva il Vigevano getta alle ortiche una vittoria al Dante Merlo facendosi raggiungere nel finale in superiorità numerica. Due domeniche fa era successo contro il Lungavilla, quest'oggi è stato il Rozzano ad approfittare delle ingenuità dei padroni di casa. E' stata comunque una partita piacevole, che ha visto le squadre fronteggiarsi a viso aperto e senza esclusione di colpi. Gli ospiti passano in vantaggio dopo 7 minuti con Mauriello che vince un rimpallo con Marchesin e dalla destra supera Esposito con un tiro a incrociare. Subito dopo il portiere biancoceleste nega il raddoppio all'indiavolato Mauriello, ma al quarto d'ora il Vigevano riesce a pareggiare con Bisesi pescato da un gran lancio in profondità di Portaluppi. Al 33' si registra l'esordio del nuovo acquisto Elefante, in arrivo dal Mortara, che sostituisce l'infortunato Marangon. Un Vigevano dunque maggiormente a trazione anteriore, ma che prima del riposo deve ancora difendersi da Mauriello che per fortuna viene “murato” da Marchesin ed Esposito. In apertura di ripresa l'undici di mister Conti passa in vantaggio: Bisesi serve Elefante che a tu per tu con il portiere non sbaglia. Pochi minuti dopo Mauriello colpisce la traversa con una gran botta dopo aver eluso il fuorigioco. Al 20' il Rozzano resta in dieci per il doppio giallo a Spizzi, reo di un fallo su Elefante. Poco dopo i milanesi vanno vicini al pareggio con Husi, ma anche il Vigevano ha le sue occasioni per mettere al sicuro il risultato. Al 23' Elefante con un tiro da fuori coglie la traversa a portiere battuto, al 37' il neo entrato Giammetta colpisce il palo sempre con una conclusione da fuori area che aveva sorpreso il numero uno avversario. Nel finale il Vigevano fatica a tenere su palla nonostante la superiorità numerica. Al primo minuto di recupero Esposito salva su calcio di punizione, ma due minuti dopo sul lancio lungo di un terzino la palla rimbalza in area agevolando Mauriello che con un pallonetto infila la rete del definitivo 2-2. Il Vigevano, reduce dall'impresa di Landriano, spreca così in malo modo un'altra occasione per restare incollato alla parte nobile della classifica.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa