calcio - prima categoria

L'Alagna raggiunge in vetta il Landriano

Il Gambolò, avanti di due reti, viene ripreso a Stradella (2-2)

Angelo Sciarrino

02 Febbraio 2020 - 18:17

L'Alagna raggiunge in vetta il Landriano

Rocco Stimolo (Alagna)

Il Mortara ferma sul 2-2 il Landriano e l'Alagna, imponendosi per 0-3 sul campo del Frigirola, aggancia i rivali al primo posto della classifica. Una partita che era ben indirizzata quella dell'undici di mister Gandolfi, ma che nel finale si sarebbe potuta complicare. L'Alagna sblocca il risultato alla mezz'ora con un colpo di testa di Ialenti su cross dalla sinistra di Ventrice. Attorno al quarto d'ora della ripresa gli ospiti raddoppiano trasformando con Stimolo un calcio di rigore procurato da Ialenti, ma poco dopo lo stesso Ialenti commette fallo nella propria area e il Frigirola ha la possibilità di accorciare le distanze, bravo però il portiere Albieri a respingere la minaccia. E così negli ultimi minuti, in superiorità numerica per l'espulsione di un giocatore di casa, l'Alagna trasforma un altro tiro dal dischetto degli undici metri, ancora con Stimolo che fissa il punteggio finale.

Come detto, il Landriano, in un momento di forma non proprio brillante, non è andato oltre il 2-2 a Mortara. Gli ospiti passano a condurre al 20' grazie a un'indecisione tra il portiere e un difensore del Mortara sulla quale Manzo è lesto ad approfittarne. Il pareggio arriva verso la fine del primo tempo con Procopio al termine di un'azione prolungata. Il punteggio resta ancorato sull'1-1 fino alla fine quando accade di tutto. Al 90' si accende infatti una mischia nell'area del Landriano e Fantinato trova il varco giusto per portare i padroni di casa in vantaggio. Nel recupero l'arbitro sorvola su un evidente fallo da rigore a favore del Landriano, ma poco dopo, forse per compensare il precedente errore, ne concede uno assai dubbio trasformato da Manzo. Prima del fischio finale il Landriano ha addirittura l'occasione per vincere, ma sarebbe stata una punizione troppo grande per l'undici di Garbagnoli che prende per buono questo pareggio che allunga la serie positiva.

2-2 anche per il Gambolò a Stradella, ma i lomellini tornano a casa scuri in volto per un arbitraggio che a loro dire li ha fortemente penalizzati. L'undici di mister Maggi si è trovato infatti sul doppio vantaggio meritando sotto il profilo del gioco nonostante l'assenza di bomber Carnevale. Al 15' Arrigoni porta in vantaggio i suoi con un colpo di testa, poi al 10' della ripresa Pazzi, sempre di testa, raddoppia sfruttando un cross di Battaggia. Lo Stradella, che fatica a rendersi pericoloso, riesce ad accorciare le distanze al 20' sfruttando una palla non trattenuta dal portiere Lisco, e pochi minuti più tardi perviene al pareggio con una rete in sospetto fuorigioco. Il Gambolò non demorde e, sfruttando la superiorità numerica decretata dall'espulsione di un giocatore dello Stradella, si rende ancora pericoloso. Al 31', dopo un batti e ribatti in area, Pazzi calcia in porta, la palla viene respinta quando sembra abbondantemente oltre la linea, ma l'arbitro non convalida. Poi allo scadere, ancora lo scatenato Pazzi costringe a un grande intervento il portiere oltrepadano che vola all'incrocio per salvare il 2-2.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

l'iniziativa

Mercatino del riuso a Mede

Mercatino del riuso a Mede

la novità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera