calcio - promozione

Il Lomello espugna Sancolombano

Brutti passi falsi per Garlasco e Robbio

09 Febbraio 2020 - 17:56

Il Lomello espugna Sancolombano

Pietro Amaro, decisivo per il Lomello

Il Lomello di mister Dino Lavenia si rende protagonista di una prestazione maiuscola e ha la meglio nel match che lo vedeva di scena sul campo della capolista Sancolombano. Dopo il pareggio a reti inviolate ottenuto domenica scorsa contro il Locate, i lomellesi vincono di misura (0-1) al termine di una partita tatticamente perfetta. Stessi gli ingredienti, migliore la ricetta: il Lomello imbastisce continue trame di gioco insistendo nel possesso palla in fase mediana di campo. Un possesso palla che ha come protagonisti assoluti Clementini e Monopoli, fondamentali in fase di manovra. Al 30’ è proprio Monopoli a imbeccare in profondità Amaro, letale in una diagonale che non lascia scampo all’estremo difensore avversario. Il Sancolombano fatica a costruire azioni offensive di fronte alla grande organizzazione tattica del Lomello, vigoroso in fase di non possesso ed estremamente solido nel reparto difensivo. Nel finale Amaro va addirittura vicino al raddoppio. “Un Lomello incredibile. Abbiamo recuperato le forze e dominato la gara” commenta a caldo il presidente Giuseppe Cotta Ramusino. La favola calcistica continua e il Lomello raggiunge quota 37 portandosi a un solo punto di distanza dal primo posto occupato da Varzi e Sancolombano, certo con un pizzico di rammarico per le occasioni sprecate in questo avvio di girone di ritorno.

Dopo tre vittorie e un pareggio si interrompe bruscamente la serie positiva del Garlasco, fermato a domicilio dall'Union Basso Pavese (1-2) in quello che a tutti gli effetti era uno scontro salvezza. Gli ospiti si approcciano ai primi minuti di gara con un alto livello di intensità nella spinta offensiva, ma non creano particolari problemi al Garlasco. Degna di nota in un primo tempo scarno di contenuti è la conclusione del classe 2002 garlaschese Bacaj, neutralizzata con grande abilità dall’estremo difensore avversario Di Chiazza. Nella ripresa la fisionomia del match non cambia: la Bassa Pavese insiste nel possesso palla con grande aggressività, ma il Garlasco non bada a tatticismi e prova la via dell’offensiva a viso aperto. Al 72’ sono gli ospiti a passare in vantaggio grazie alla marcatura di Singirello sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Da qui il match si sblocca. Il Garlasco si sbilancia in avanti nella speranza di pareggiare, ma dovrà fare i conti con l’inferiorità numerica conseguente all’espulsione per somma di ammonizioni del classe 2000 Giancarlo Marchesi. All’82’ la formazione ospite raddoppia ancora con Singirello, al termine di una ripartenza che solleva più di qualche polemica: il Garlasco lamenta una posizione di fuorigioco, ma l’arbitro non ha dubbi e conferma il gol. Nel finale di gara i gialloblù accorciano le distanze con Tedesco, una rete simbolica che non cambia il verdetto del match. La formazione di Chierico proverà a riscattarsi già domenica prossima nel match che la vedrà di scena sul campo della Viscontea Pavese.

Brutta partita del Robbio in casa della Virtus Binasco, che ha cambiato anche allenatore. Alla guida della squadra non c'è più Pisani, bensì mister Mussa. Il Robbio non da quindi continuità dopo la vittoria di domenica scorsa contro l’Union Calcio Basso Pavese, ma esce da Binasco con le ossa rotte. Si contano infatti due sole occasioni per i lomellini in questa partita, due tiri di Contiero uno nel primo e uno nel secondo tempo. Per il resto la Virtus Binasco ha dominato, segnano un gol per tempo. Al quarto d’ora la sblocca Cesana, il Robbio non riesce a reagire e nella ripresa alla mezz’ora Trabace chiude la partita. 2-0 per la Virtus Binasco. Il Robbio domenica prossima incontrerà il Varzi che proprio oggi ha agganciato al primo posto della classifica il Sancolombano.

@l'informatore - Riccardo Invernizzi/Edoardo Perrotti

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Le poesie di Rodari sulle panchine decorate da Ale Puro

Le poesie di Rodari sulle panchine decorate da Ale Puro

a mede

Candia, ex statale riaperta a tempo di record

Candia, ex statale riaperta a tempo di record

Era stata danneggiata dall'esondazione del Sesia ad inizio ottobre

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

edizione 29 ottobre

Vigevano, in piazza al grido di "Libertà, libertà”

Vigevano, in piazza al grido di "Libertà, libertà”

I manifestanti si sono radunati attorno alle 19 davanti alla statua di San Giovannino

Vigevano, palestre e piscine: «costretti a chiudere in modo forzato»

Vigevano, palestre e piscine: «costretti a chiudere in modo forzato»

Vigevano, lo sport con il fiato sospeso per l'emergenza Covid 19

Covid 19: il grido d'allarme dei locali di Vigevano

Covid 19: il grido d'allarme dei locali di Vigevano

Abbiamo ascoltato la voce di alcuni esercenti

Vigevano, questa mattina la festa dei calzaturieri a Battù

Vigevano, questa mattina la festa dei calzaturieri a Battù

il video

Vigevano, inaugurata oggi in Castello la mostra "Il filo della storia"

Vigevano, inaugurata oggi in Castello la mostra "Il filo della storia"

Il video

Il passaggio da Vigevano della 19esima tappa

Il passaggio da Vigevano della 19esima tappa

ciclismo - giro d'italia