E' accaduto questa mattina

Abbiategrasso, la Giornata della Memoria si apre con il gazebo dell'estrema destra

Umberto Zanichelli

27 Gennaio 2019 - 17:59

Abbiategrasso, la Giornata della Memoria si apre con il gazebo dell'estrema destra.

Piazza Marconi deserta

E' già polemica: l'opposizione chiede spiegazioni. Il sindaco: "Mai concesso autorizzazioni".

La sirena dei vigili del fuoco che suona per commemorare i morti nella Giornata della Memoria, le iniziative in Castello e, nella solitudine di piazza Marconi un una mattinata grigia e piovosa, eccola lì la provocazione: un gazebo bianco di Bran.co, il gruppo giovani che fa riferimento a Lealtà e Azione, realtà di estrema destra che con Abbiategrasso ha già avuto trascorsi burrascosi, ovvero la concessione di uno spazio in fiera per tenere la Festa del Sole. Presente con il progetto di sensibilizzazione, si legge nel loro sito, “Una voce nel silenzio” «Per dare voce a tutte quelle Comunità che oggi sono perseguitate per la loro fede cristiana».

Non è durato molto il banchetto: dopo un’ora non ce n’era più l’ombra, ma il segnale c’è stato, forte e chiaro. Poco importa se gli organizzatori se ne siano andati o se siano stati fatti sgomberare. Quel che ha subito interessato le forze politiche di opposizione è capire se e da chi fosse stato autorizzato il gazebo. Il sindaco è stato perentorio: non ha autorizzato alcunché, ma per essere certo che un via libera dagli uffici comunali non ci sia stato, bisognerà aspettare domani. Sarebbe gravissimo scoprire che un okay qualcuno l’ha dato, tanto più se il primo cittadino oggi dice di cadere dalle nuvole.

Lo schiaffo ha scatenato anche la gente sui social e c’è chi come Domenico Finiguerra, chiede a Cesare Nai «di prendere chiaramente una volta per tutte le distanze dal gruppo politico in questione». Il fatto che Nai dica al telefono: «Quelli con me hanno chiuso», non fa che comprovare un dato di fatto che nessuno ha digerito: “quelli” ai quali lui aveva concesso la fiera, un’apertura l’avevano ricevuta. E questo era già eccessivo.

@l'informatore - alessandra ceriani

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

La luna e i falò riflessi ai Tre Laghi

La luna e i falò riflessi ai Tre Laghi

A Gravellona

Numeri da record per la festa di Sant'Antonio

Numeri da record per la festa di Sant'Antonio

al Gifra

San Getulio, premiato l’ex sindaco Francesco Marinone

San Getulio, premiato l’ex sindaco Francesco Marinone

gambolò

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Premio "Lelio Luttazzi" alla mortarese Caterina Comeglio

Caterina Comeglio

Premio "Lelio Luttazzi" alla mortarese Caterina Comeglio

il riconoscimento

L'intervista di Simona Ravasi

Festa dell’aria nel nome di Leonardo

la manifestazione