armi e droga

Due chili e mezzo di cocaina sotto il piatto doccia: 4 arresti

Sequestrati 15 mila euro in contanti, 1,5 chilo di marijuana, pistole e munizioni

Ilaria Dainesi

21 Marzo 2019 - 14:31

Il materiale sequestrato dai carabinieri

La complessa operazione dei carabinieri ha coinvolto i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Stradella e delle Stazioni  di Montù Beccaria, Stradella e Broni, supportati anche da due unità cinofile del Nucleo Carabinieri Cinofili di Orio al Serio

I carabinieri sospettavano che detenessero all’interno della loro abitazione armi da fuoco. Il 13 marzo, a Broni, sono stati arrestati padre e figlio: R.V., 52enne autotrasportatore albanese con precedenti, e R.C., operaio 21enne italiano che viveva con il genitore.  I due sarebbero responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, detenzione abusiva di munizionamento e ricettazione. All’interno della loro casa i carabinieri hanno trovato:

  • una pistola revolver “taurus”, calibro 44 magnum, risultata provento di un furto in abitazione  commesso ad Abbiategrasso il 14 dicembre 2017
  • una pistola semiautomatica “beretta”, calibro 7,65, non censita in banca dati, di probabile provenienza furtiva
  • 52 munizioni calibro 38 special
  • 30 munizioni calibro 44 magnum
  • 3 munizioni calibro 7,65
  • una busta contenente oltre 1,5 chilogrammi marijuana e alcune bustine contenenti circa 20 grammi di cocaina
  • due bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi
  • 15 mila euro in contanti, denaro ritenuto provento dell’attività di spaccio

 L’operazione dei carabinieri è continuata fino a tarda notte e ha portato all’arresto di altre due persone: U.K, 24enne albanese residente a Broni, e T.D., 26enne albanese domiciliato a Casanova Lonati, entrambi nullafacenti e con precedenti. I carabinieri li avevano spesso visti insieme R.V. e R.C. e, dopo una serie di pedinamenti, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare in un immobile di Casanova Lonati: sotto un piatto  doccia di un locale contiguo e non abitato, i militari dell’Arma hanno trovato due pacchi confezionati con nastro da imballaggio con all’interno quasi 2,5 chili di cocaina. I due, arrestati in flagranza, dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Le armi e le sostanze stupefacenti, sottoposte a sequestro, saranno custodite in attesa di effettuare gli accertamenti balistici e le analisi di laboratorio. Tutti gli arrestati si trovano all’interno della casa circondariale di Pavia; lunedì sono stati convalidati gli arresti, con custodia in carcere.

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

La luna e i falò riflessi ai Tre Laghi

La luna e i falò riflessi ai Tre Laghi

A Gravellona

Numeri da record per la festa di Sant'Antonio

Numeri da record per la festa di Sant'Antonio

al Gifra

San Getulio, premiato l’ex sindaco Francesco Marinone

San Getulio, premiato l’ex sindaco Francesco Marinone

gambolò

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Premio "Lelio Luttazzi" alla mortarese Caterina Comeglio

Caterina Comeglio

Premio "Lelio Luttazzi" alla mortarese Caterina Comeglio

il riconoscimento

L'intervista di Simona Ravasi

Festa dell’aria nel nome di Leonardo

la manifestazione