A Mortara

Fermati in auto per un controllo: sono tutti irregolari

Denunciati tre marocchini

Ilaria Dainesi

18 Aprile 2019 - 10:55

Foto generica

Martedì mattina sono stati fermati dai carabinieri a Mortara durante un controllo stradale. Le tre persone a bordo dell'auto, cittadini marocchini, sono tutte risultate prive di regolare permesso soggiorno. Un 36enne – senza fissa dimora, disoccupato, gravato da precedenti di polizia – è stato denunciato per inosservanza alle disposizioni emesse dal questore. Un 31enne – domiciliato a Concorezzo (Mb), disoccupato, gravato da precedenti di polizia – per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Un 27enne – senza fissa dimora, disoccupato, gravato da precedenti di polizia – per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e inosservanza alle disposizioni emesse dal questore.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

"Vigevano Photo Friends", quarta edizione

mostra collettiva

"Bacco al Portone" con il gruppo "Zefiro Ensemble"

"Bacco al Portone" con il gruppo Zefiro Ensemble

A Vigevano

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

A Vigevano il "Rolling Truck Street Food Festival"

ieri l'inaugurazione

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

Brughiera in festa: il grande spettacolo pirotecnico

sabato sera

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

La vigevanese Carolina Stramare eletta Miss Lombardia

La vigevanese Carolina Stramare eletta Miss Lombardia

Il titolo

“Artificio di Coscienza”, premiato a Madrid il corto sulla violenza alle donne

“Artificio di Coscienza”, premiato a Madrid il corto sulla violenza alle donne

cinema

PaoloMorabito

Le storie di Zeno nel nuovo libro di Paolo Morabito

#Vigevano, il veterinario-scrittore lancia il crowfounding per il prossimo romanzo