La vicenda

Colonia felina di Velezzo Lomellina, la Lav: «Nelle esche c’era veleno»

Recuperati altri due gatti feriti, ancora non si trovano gli esemplari scomparsi

Ilaria Dainesi

06 Settembre 2019 - 09:19

Colonia felina di Velezzo Lomellina, la Lav: «Nelle esche c’era veleno»

Uno dei gatti soccorsi dai volontari della Lav

L’associazione sollecita il Comune: lo spargimento di bocconi avvelenati impone un intervento immediato

«L'esame ispettivo descriveva una miscela di granaglie, alcune di colorazione rossa o verde turchese, e non escludeva la presenza di sostanze tossiche – affermano dalla Lav Oltrepò Pavese – che è stata poi confermata dalle analisi tossicologiche, positive per insetticidi, pesticidi e rodenticidi». Si torna a parlare della colonia felina di Velezzo Lomellina, dove ad agosto gli animalisti avevano denunciato una grave situazione: gatti decimati, altri orrendamente feriti o malnutriti. Ora la Lav ha comunicato i risultati ricevuti dall'Istituto Zooprofilattico di Pavia per le sospette esche avvelenate che erano state recuperate poco prima di Ferragosto dai volontari in una cassetta per la frutta (nella foto in basso). «Lo spargimento di bocconi avvelenati – affermano dalla Lav – impone un intervento immediato, come prescritto dal Ministero della Salute. Nel campione oggetto di analisi, sono state inoltre rilevate tracce di feci di roditori. Lasciare incustodite escherodenticide espone al rischio di colpire non soltanto la specie obiettivo, ma di avere sia avvelenamenti primari su arvicole, uccelli e piccola fauna selvatica, sia avvelenamenti secondari sulle specie predatrici, fra cui gatti e cani, ma anche uccelli rapaci protetti, che si cibano dei topi o delle loro carcasse. L’associazione, che aveva immediatamente informato il sindaco circa le criticità correlate al potenziale pericolo di avvelenamento, ha inviato, informando anche il Prefetto, un ulteriore sollecito all’amministrazione di Velezzo, richiedendo di mettere in atto tutte le misure previste dalla vigente normativa per evitare accidentali contatti con esche topicide, ai danni di persone e animali, nonché la dispersione nell’ambiente». Anche il sindaco, Luigi Pasqualetto, interviene sugli ultimi sviluppi: «A nome dell'intera comunità, condanno l'orribile decimazione della colonia felina. Il Comune ha lavorato in stretta collaborazione con i carabinieri del Nucleo Forestale e della Stazione di Zeme, e con i veterinari dell'Ats, per individuare e arginare eventuali problemi di natura sanitaria. A tutti loro va il nostro ringraziamento. Un ringraziamento all'associazione Lav, che ha mostrato grande sensibilità e impegno nell'affrontare la situazione». Negli ultimi giorni i volontari hanno soccorso una gatta femmina con un occhio enucleato e un altro maschio, con fratture multiple alla coda ormai in necrosi, hanno fatto sapere dalla Lav.

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia