Zeme

Il bar chiude ma lei continua a giocare alle slot: trascinata fuori a forza

La donna sarebbe anche stata colpita da un calcio.

Ilaria Dainesi

05 Gennaio 2020 - 20:18

Il bar chiude ma lei continua a giocare alle slot: trascinata fuori a forza

Immagine di repertorio

Il bar doveva chiudere ma lei, una donna di 55 anni, non voleva smettere di giocare alle slot machine. E, così, il barista l’ha trascinata fuori dal locale a forza. L’episodio è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a Zeme. In quegli attimi, la 55enne sarebbe anche stata colpita da un calcio. La donna, a terra, ha poi chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Intorno alle 2,20 è arrivata un’ambulanza della Croce Rossa di Mortara, che ha trasportato la donna in codice verde alla clinica Beato Matteo di Vigevano. All’arrivo dei carabinieri il barista era già andato via; sono in corso gli accertamenti per ricostruire l’accaduto.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa