COVID-19

Coronavirus, i sindacati: «Rafforzare le misure per le carceri»

Si chiede l'adozione in tutta Italia di colloqui a distanza via Skype tra detenuti e familiari

Ilaria Dainesi

06 Marzo 2020 - 12:11

Coronavirus, i sindacati: «Rafforzare le misure per le carceri»

Rafforzare ed estendere le misure di sicurezza nelle carceri in tutta Italia per impedire il contadio da coronavirus, con colloqui a distanza via Skype. Lo chiedono i sindacati al premier Conte: «La situazione emergenziale degli istituti penitenziari del Paese risale a ben prima del manifestarsi del nuovo coronavirus, perdurando da molti anni, e si caratterizza principalmente per sovrappopolamento delle strutture, inadeguata manutenzione e, non di rado, fatiscenza degli edifici, condizioni di pulizia, igiene e, in generale, salubrità insufficienti, promiscuità, etc – afferma Gennarino De Fazio, per la UILPA Polizia Penitenziaria nazionale –  A ciò si sommano le ristrettezze economiche e le insufficienze organiche degli operatori, del Corpo di polizia penitenziaria e non solo, e le gravi carenze organizzative e gestionali che possono rinvenirsi, in misura più o meno accentuata, in ogni sede. Tutte contingenze queste, senza peraltro l’illusione di poter essere esaustivi, che certamente non aiutano – a voler essere eufemistici – il contenimento dei rischi di contagio nelle carceri, specie se si considera l’elevatissimo numero di figure che, a vario titolo e diversamente da ciò che si ritiene nell’immaginario collettivo, quotidianamente vi accedono e vi transitano. Per questo stamani abbiamo indirizzato una nota al Presidente del Consiglio Conte chiedendo il rafforzamento delle misure di prevenzione già adottate e, in particolare, che – in analogia con quanto disposto per le scuole – si prescrivano i colloqui a distanza (a mezzo Skype) fra detenuti e familiari in tutte le carceri del Paese. Ciò, peraltro, se attuato consentirebbe anche ai numerosi detenuti, e ai loro congiunti, delle regioni diverse da quelle in cui insistono i focolai del virus e che stanno autonomamente e per senso di responsabilità rinunciando ai colloqui di poter mantenere i rapporti con le rispettive famiglie».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia