Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

E' accaduto ieri mattina

Vigevano: «Correte, c'è una bomba davanti a casa». Ma ce l'aveva messa lui: denunciato

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

21 Gennaio 2021 - 12:28

Vigevano: «Correte, c'è una bomba davanti a casa». Ma ce l'aveva messa lui: denunciato

Nei guai un pregiudicato di 71 anni: dovrà rispondere di simulazione di reato, detenzione abusiva di munizioni, fabbricazione di ordigno esplosivo oltre che di resistenza a pubblico ufficiale. 

«Correte c'è una bomba davanti a casa mia». La telefonata è arrivata ieri mattina ai carabinieri e ai vigili del fuoco da parte di un pensionato di 71 anni, pregiudicato, residente in città. Ed effettivamente nel vialetto di accesso alla casa carabinieri e vigili del fuoco hanno ritrovato un ordigno rudimentale composto da un barattolo di vetro contenente del liquido infiammabile, dei bulloni e due cartucce da caccia calibro 12, con un pezzetto di stoffa all'estremità a fungere da innesco.

Considerato però che l'uomo era già noto per episodi simili avvenuti in passato i carabinieri hanno deciso di procedere ad un controllo nella sua abitazione che ha permesso di ritrovare materiale simile a quello utilizzato per confezionare la "bomba", 27 cartucce dello stesso calibro e un foglio identico a quello utilizzato per scrivere il messaggio minatorio infilato in una bottiglia di liquore mignon collocata nella cassetta della posta. 

Accompagnato in caserma per ulteriori accertamenti il settantunenne ha tentato di allontanarsi senza autorizzazione, opponendo resistenza al militare che cercava di fermarlo. Così oltre alle denunce per simulazione di reato, detenzione abusiva di munizioni e fabbricazione di ordigno esplosivo, ha rimediato anche quella per resistenza a pubblico ufficiale. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400