Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Vigevano, aveva ancora il telefonino in mano e cercava di chiamare i soccorsi

Stramazza nei boschi: muore così un podista di 47 anni

Fatale un malore, lo ha soccorso un ciclista

Davide Maniaci

Email:

dade.x@hotmail.it

20 Novembre 2021 - 19:45

Stramazza nei boschi: muore così un podista di 47 anni

È stato trovato ancora col telefonino in mano, come se (con l'ultimo barlume di energie rimastegli in corpo) stesse facendo lo strenuo tentativo di chiamare i soccorsi.

Invece è morto solo, in mezzo ai boschi, in quello che doveva essere un tranquillo sabato pomeriggio di corsa. La sua passione. Chissà quanti altri ne avevano scandito l'esistenza. M. A. P. , 47 anni, uomo di Belgioioso, si è accasciato nel pomeriggio di oggi, alle 14 circa. Una tragedia senza testimoni. Si trovava in abbigliamento da corsa nei sentieri tra i Ronchi e cascina Portalupa, nel territorio comunale di Gambolò ma a pochi chilometri da Vigevano.

Ha provato a soccorrerlo un ciclista passato di lì poco dopo. Lo sfortunato corridore era già in fin di vita, e non è servito a niente assisterlo fino all'arrivo dei soccorsi, un'automedica e un'ambulanza della Croce Rossa di Vigevano. Non è neanche stato trasportato in ospedale. Il decesso è stato constatato sul posto. Non è ancora chiara l'origine del malore fatale, che verrà accertata soltanto dopo l'eventuale autopsia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400