Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PAVIA

Caso fanghi inquinanti, Verni (M5S): «Fatto gravissimo»

Il consigliere regionale pentastellato: «Inopportuno e incompatibile che un amministratore pubblico continui con serenità il suo lavoro»

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

03 Dicembre 2021 - 18:24

Caso fanghi inquinanti, Verni (M5S): «Fatto gravissimo»

Arrivano le reazioni sul caso dei fanghi inquinanti nel Pavese

«Quello che emerge dalla intercettazioni del sindaco di Barbianello è inquietante». Il consigliere regionale del M5S Simone Verni commenta l'operazione dei carabinieri forestali di Pavia che hanno eseguito tre misure cautelari, una delle quali nei confronti del primo cittadino del Comune pavese, per lo spandimento di fanghi considerati fertilizzanti e poi risultati prodotti di rifiuti. «Se quanto ha portato gli inquirenti alla misura cautelare fosse confermato – aggiunge Verni – saremmo davanti a qualcosa di gravissimo. Uno scenario in cui politica e istituzioni, invece che nell'interesse della salute del cittadino e dei territori, hanno lavorato a difesa di chi parrebbe essersi prodigato in comportamenti illegali e potenzialmente dannosi per la vita delle persone.

Il consigliere regionale del M5S, Simone Verni

Ovviamente aspettiamo che la giustizia faccia il proprio corso – prosegue il consigliere pentastellato – ma nel frattempo ritengo inopportuno e incompatibile che un amministratore pubblico possa continuare con serenità il suo lavoro in seguito ad un simile coinvolgimento».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400