Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

pieve albignola

Fanno gola pure i tombini: sette spariti in un colpo solo

Incursioni periodiche anche all’isola ecologica: la denuncia del consigliere di minoranza Ubaldo Zerbinati.

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

14 Gennaio 2022 - 10:03

Fanno gola pure i tombini: sette spariti in un colpo solo

Il tombino rubato e la segnaletica "fai da te"

Vanno a ruba perfino i tombini. Succede a Pieve Albignola, paese lomellino con poco più di 800 abitanti, dove poche settimane fa i malviventi hanno portato via 7 tombini in via del Lavoro, creando un grave rischio per gli utenti della strada.

Il consigliere comunale di minoranza Ubaldo Zerbinati. In passato, è stato sindaco di Pieve Albignola per due mandati

Lo racconta Ubaldo Zerbinati, ex sindaco (per due mandati consecutivi) del paese e oggi consigliere comunale in opposizione: «Ho ricevuto una telefonata – riferisce – poco dopo le 6 del mattino da un mio conoscente che fa l’operaio e stava andando a lavoro. “Qui si rischia di morire, c’è mancato poco che finissi dentro il tombino” mi ha detto. Per segnalare il fatto che mancavano i manufatti stradali ho improvvisato qualcosa con il materiale che avevo a disposizione. È successo circa tre settimane fa. Quella è una zona poco illuminata, quindi doppiamente a rischio».

Ma non è l’unico problema di sicurezza che riferisce il consigliere Zerbinati. Un’altra zona particolarmente critica è l’isola ecologica: «È periodicamente presa di mira, succede di tutto. La rete che delimita l’area dell’isola ecologica viene continuamente tagliata. Lì vicino c’è anche il deposito comunale, non so quante volte sono state rubate attrezzature, oltre a materiale vario. Ho segnalato più e più volte questa situazione all’attuale amministrazione, ma non ho mai ottenuto alcuna risposta».

Il consigliere Zerbinati propone di installare un impianto di videosorveglianza, in particolare nella zona artigianale del paese. «Molte ditte – spiega Zerbinati – hanno subìto furti, a mio avviso c’è un problema di sicurezza. Le telecamere non sono la soluzione a tutto, ma sicuramente rappresenterebbero un deterrente, e comunque un presidio che oggi in paese manca. In paese, dove mi conoscono tutti, continuo a ricevere segnalazioni di questo genere dai miei concittadini. Sono pronto a dare una mano all’attuale amministrazione per risolvere alcune criticità. Ho fatto anche una proposta ufficiale. Ma non mi ha ancora risposto nessuno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400