Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

il caso

Vigevano, crocifissi e targhe funerarie gettati nelle campagne attorno ai Piccolini

Il singolare ritrovamento mercoledì: sono in corso le indagini della polizia locale

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

03 Febbraio 2022 - 14:36

Vigevano, crocifissi e targhe funerarie gettati nelle campagne attorno ai Piccolini

Crocifissi in metallo, targhe funerarie e altri oggetti di provenienza cimiteriale. Sono i materiali recuperati nelle scorse ore nelle campagne attorno alla frazione Piccolini. Più precisamente nella zona di via Foramagna, dove qualcuno ha abbandonato tra i campi e dentro alcuni corsi d’acqua il materiale, scaricandolo abusivamente. Nelle vicinanze, sono state rinvenuti anche rifiuti “tradizionali”, come sacchi neri dell’immondizia, elettrodomestici, vecchi pneumatici, e componenti di arredo.

Nel video, i rifiuti abbandonati nelle campagne dei Piccolini, a Vigevano. In queste zone, mercoledì, sono stati ritrovati anche i manufatti funerari

Una vicenda senz’altro singolare, sulla quale sono in corso le indagini della polizia locale di Vigevano, come ha confermato l’assessore alla sicurezza Nicola Scardillo: «Al momento – spiega – è presto per trarre delle conclusioni. Il personale del Comando di via San Giacomo sta svolgendo una serie di accertamenti, e posso dire che già oggi pomeriggio (mercoledì per chi legge, ndr) alcune persone sono state convocate nei nostri uffici per essere ascoltate».

I crocifissi rinvenuti, alcuni recuperati in un fosso pieno d’acqua, sono chiaramente manufatti che hanno una provenienza cimiteriale; si tratta, infatti, delle tipiche croci decorative in metallo, che vengono apposte su lapidi, tombe, ossari, monumenti o cappelle. Non solo, il personale ha rinvenuto anche alcune targhe su cui sono riportati i nomi di persone defunte, con incise le date di nascita e morte, e anche l’impresa di servizi funebri. In alcuni casi, anche la targhetta con il numero identificativo della bara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400