Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

la storia

Incinta al nono mese, scappa dalla guerra in Ucraina: raggiunge l'Italia e partorisce all'ospedale di Rho

In Lombardia vive la nonna, il compagno è rimasto a combattere

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

02 Marzo 2022 - 19:10

Incinta al nono mese scappa dalla guerra in Ucraina: Nikole è nata oggi all'ospedale di Rho

È scappata dai bombardamenti incinta al nono mese, cercando di raggiungere la madre che vive in Lombardia. La donna fino a pochi giorni fa viveva a Ternopil, città dell'Ucraina occidentale, con il compagno – rimasto in Ucraina a combattere – e una figlia di 8 anni. Martedì ha dato alla luce Nikole, all'ospedale di Rho (Milano). La donna ci ha messo tre giorni prima di riuscire a superare il confine con la Polonia, un tratto che generalmente viene percorso in poche ore.

A raccontare la storia è stato il presidente della Lombardia Attilio Fontana: «È nata la prima bimba rifugiata ucraina in Italia – ha dichiarato il governatore – La mamma ha fatto il viaggio al nono mese di gravidanza, dalla sua città alla Lombardia, dove già vive la nonna. Le ho mandato dei fiori da parte di tutti i lombardi. Il 28 febbraio la donna viene ricoverata in travaglio presso l’ospedale di Rho e poco dopo la mezzanotte nasce una bellissima bambina di tre chili, il papà le ha viste in videochiamata. Spero che tutta la famiglia si possa presto riunire, a casa, in pace. Nel frattempo, qui loro sono al sicuro».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400