Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

È accaduto giovedì

Tenta un furto, rimane coinvolto in un incidente e fugge in moto con un polso rotto: arrestato

Vigevano: l’uomo, 41 anni, era sottoposto ai domiciliari. Gli agenti del Commissariato lo hanno poi rintracciato al pronto soccorso

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

15 Aprile 2022 - 14:44

Tenta un furto, rimane coinvolto in un incidente e fugge in moto con un polso rotto: arrestato

Gli agenti del Commissariato di Vigevano hanno rintracciato e arrestato il 41enne al pronto soccorso

Ha tentato di mettere a segno un furto, poi è scappato in moto ma è rimasto coinvolto in un incidente, da cui è fuggito via. Alla fine è stato rintracciato e arrestato dal personale del Commissariato della polizia di Stato di Vigevano. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio (giovedì). Ad allertare le forze dell’ordine è stato un cittadino: ha chiamato il 112 dopo aver visto un individuo con un casco che scavalcava una recinzione e si introduceva in un’abitazione privata.

Il malvivente è però stato costretto ad allontanarsi: è, infatti, scattato l’allarme dell’antifurto e sul posto è subito arrivata una Volante. Già alcuni giorni fa gli uffici del Commissariato avevano ricevuto delle segnalazioni per alcuni furti registrati in abitazioni private, commessi da una persona che arrivava con una moto, ed erano state avviate le indagini per identificare il responsabile. Il personale del vicequestore Rossana Bozzi ha quindi effettuato un controllo a casa di uno dei sospettati: si tratta di un uomo di 41 anni, con precedenti, residente nella città ducale, che era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari proprio per aver commesso dei furti a Vigevano. Quando gli agenti hanno bussato alla sua porta, il 41enne non si trovava in casa.

Nel frattempo, dalla Centrale operativa del Commissariato è arrivata la segnalazione di un incidente in centro città, con coinvolte un’auto e una moto: dopo l'urto, l’uomo in sella al motociclo è però fuggito senza attendere l’arrivo dei soccorsi. Un testimone è riuscito ad annotare la targa e comunicarla agli agenti, i quali sono immediatamente risaliti al proprietario del mezzo, ovvero il 41enne inizialmente sospettato. L’uomo, che nello scontro ha riportato la frattura di un polso, è stato poi rintracciato e arrestato al pronto soccorso. Dovrà rispondere di evasione e di tentato furto. Il personale della polizia locale, intervenuta per i rilievi del sinistro stradale, lo ha inoltre sanzionato perché risultato privo della patente di guida. Questa mattina (venerdì) il giudice del Tribunale di Pavia ha convalidato l’arresto; il 41enne ha patteggiato 2 anni di reclusione e 2mila euro di multa, ed è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400