Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

le truffe

Auto di grossa cilindrata acquistate con documenti falsi: arrestato 37enne lomellino

Le indagini della polizia di Stato di Vigevano in collaborazione con la polizia locale di Robecco sul Naviglio (Milano)

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

13 Maggio 2022 - 18:13

Auto di grossa cilindrata acquistate con documenti falsi: arrestato 37enne lomellino

Immagine di repertorio

Aveva già numerosi precedenti di polizia – per reati contro il patrimonio, contro la persona e contro la pubblica amministrazione – l'uomo di 37 anni arrestato mercoledì dal personale della polizia di Stato di Vigevano, in collaborazione con gli agenti della polizia locale di Robecco sul Naviglio (Milano). Le indagini erano partite dopo la segnalazione di alcune truffe che avevano portato all'acquisto di due auto di grossa cilindrata, del valore di circa 70mila euro. In base agli elementi raccolti dagli inquirenti, grazie alla fabbricazione di documenti falsi, erano stati attivati dei finanziamenti intestati a soggetti del tutto ignari. Le successive rate di pagamento non venivano poi corrisposte, e i veicoli erano poi stati rivenduti a un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato. I soldi ottenuti erano stati fatti transitare su conti correnti aperti sempre a nome di persone del tutto ignare di quanto stava accadendo. I proventi illeciti venivano quindi prelevati in contanti, svuotando i conti.

Quando il personale del Commissariato di Vigevano, coordinato dal vicequestore Rossana Bozzi, ha effettuato la perquisizione nell'abitazione del 37enne, residente in Lomellina, sono state trovate una carta di identità contraffatta – riportava l'immagine dell'uomo, ma le generalità di un'altra persona –, due tessere sanitarie e altrettante buste paga tutte falsificate. All'interno della sua abitazione c'erano anche 8,87 grammi di hashish; la droga è stata sequestrata e l'uomo segnalato in Prefettura come consumatore. Ieri (giovedì) si è celebrato il processato per direttissima: ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione; il giudice del Tribunale di Pavia ha disposto gli arresti domiciliari.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400