Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

La segnalazione

La bolletta del gas ha il coefficiente errato: così questo vigevanese ha pagato più del dovuto

Un rincaro del 30 per cento dovuto a uno sbaglio del gestore: ora ha chiesto il rimborso

Davide Maniaci

Email:

dade.x@hotmail.it

22 Maggio 2022 - 15:23

La bolletta del gas ha il coefficiente errato: così questo vigevanese ha pagato più del dovuto

Tutta colpa di uno zero decimale nel posto sbagliato. La differenza è di qualche decina di euro, ma non è la cifra in questo caso a contare. È l’errore nella bolletta, del quale l’utente (un vigevanese) si è accorto un po’ per caso e un po’ per la sua arguzia. Ma quanti altri cittadini frettolosi o distratti non hanno neanche aperto la busta e hanno pagato più del dovuto, senza mai chiedersi se avessero diritto a un rimborso?

«Nell’ultima fattura ricevuta – spiega – ho riscontrato un grave errore di calcolo nel costo della materia prima. Il coefficiente “c” (unico per ogni località) che viene usato da ogni fornitore per la conversione da mc a Smc è indicato con valore 1,307500. In realtà il valore corretto è 1,03075. Quindi in sostanza il mio gestore sembra far pagare la materia prima gas il 30% in più del dovuto».

Ecco un frammento della bolletta originale, gentilmente fornitaci dal vigevanese in questione nel cerchio rosso l'errore: uno "zero" nel posto sbagliato cambia la conversione da 1,03 a 1,30, facendo spendere di più

«Ho visto – prosegue – che il problema è anche in tutte le fatture precedenti, ma me ne sono accorto solo adesso. Ho questo gestore da 6 mesi. Ho fatto le opportune verifiche e sono sicuro di aver ragione, e ho segnalato la cosa alla società, che mi ha detto che farà ricalcolo delle mie fatture. Mi chiedo però quanti altri vigevanesi possono aver avuto il medesimo problema
senza avvedersene. L’unico modo è che chiunque apra le sue bollette e controlli quale valore di “c” è presente nelle fatture». Chi se ne accorgesse dovrebbe contattare subito il proprio gestore. Per il cittadino in questione il rincaro è trascurabile, perché vive in un condominio col riscaldamento centralizzato. Ma per altri le cifre non dovute potrebbero diventare importanti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400