Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Le indagini dei carabinieri di Trezzano sul naviglio

Minacce di morte per un debito di droga: 46enne finisce in carcere

L’arrestato, residente a Corsico (Milano), dovrà rispondere di tentata estorsione aggravata e spaccio

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

28 Maggio 2022 - 14:11

Minacce di morte per un debito di droga: 46enne finisce in carcere

Immagine di repertorio

Oltre 200 messaggi, vocali e di testo, contenenti minacce di morte a un 40enne del milanese a cui aveva ceduto, tra il dicembre scorso e febbraio, circa 25 grammi di cocaina, che era stata pagata solo in parte. Il debito di droga, inizialmente di 2mila euro, è lievitato nel giro di qualche settimana a 8mila. L’uomo – 46 anni, residente a Corsico (Milano), sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali per una precedente condanna per reati legati agli stupefacenti – è stato arrestato martedì dai carabinieri della Stazione di Trezzano sul Naviglio, in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Milano; ora si trova recluso nella casa circondariale di San Vittore. Dovrà rispondere di tentata estorsione aggravata e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini erano partite lo scorso 28 aprile, quando la vittima, esasperata, si era rivolta ai militari dell’Arma, riferendo che, oltre a lui, anche ai suoi congiunti erano stati inviati messaggi minatori. Ha poi raccontato che alcuni giorni fa, davanti al suo luogo di lavoro, si erano presentati dei soggetti che, in modo minaccioso, avevano richiesto per conto dell’indagato un incontro finalizzato al recupero del credito.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400