Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Guardia di Finanza

Pirateria audiovisiva: bloccati 500 risorse web e 40 canali Telegram

I servizi illegali erano stati attivati pochi giorni prima dell’ultima giornata del campionato di serie A e della finale di Conference League

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

28 Maggio 2022 - 10:48

Streaming illegali attraverso servizi che vendevano attività di IPTV, l’Internet Protocol Television. Nei giorni precedenti all’ultima giornata del campionato di calcio di serie A e della finale di Conference League, i militari del Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di finanza hanno registrato centinaia di nuove risorse dedicate alla trasmissione abusiva di contenuti protetti.

Sono stati scoperti diversi canali Telegram – alcuni con oltre 20mila iscritti – che promuovevavano a un prezzo irrisorio un abbonamento unico denominato “Applicazione ufficiale”: veniva offerta la possibilità di vedere qualsiasi canale tv e Pay tv in simultanea da telefono, tablet, televisore e computer. Era inoltre inclusa una prova gratuita di un’ora, assicurando la garanzia di anonimato.

I militari delle Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 500 risorse web e 40 canali Telegram e, attraverso un sistema di tracciamento, sono riusciti a individuare i fruitori dei flussi pirata. «Chiunque ha provato a di collegarsi – fanno sapere dal Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche – ai servizi pirata è stato immediatamente reindirizzato su un apposito pannello informativo che avvertiva che il sito tramite il quale si stava visionando il programma era sottoposto a sequestro ed i dati di connessione tracciati. Le conseguenti analisi svolte dagli investigatori hanno, allo stato, consentito di appurare l’esistenza di un nuovo sistema di gestione dei flussi informatici, denominato “Stream Creed”, che risulterebbe derivare dal codice sorgente della già nota “Xtream Code”, piattaforma pirata mondiale smantellata dal medesimo Nucleo Speciale nel 2019».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400