Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

GAMBOLO'

Spara e uccide il figlio della badante: il fermo confermato all'alba

L'omicida, 85 anni, è attualmente recluso nel carcere di Pavia

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

06 Giugno 2022 - 16:24

Spara e uccide il figlio della sua badante: il fermo confermato all'alba

L'omicida viene accompagnato in caserma a Gambolò

Si trova detenuto nel carcere pavese di Torre del Gallo Giovanni Vezzali, il pensionato di 85 anni di Gambolò che ieri pomeriggio ha sparato due colpi di fucile da caccia contro Thomas Achille Mastrandrea, 43 anni di Nicorvo, il figlio della badante di sua figlia. Al momento è sottoposto a fermo perché indiziato di omicidio: il provvedimento gli è stato notificato qualche minuto prima delle 5 di questa mattina, al termine di un lungo interrogatorio. Il decreto è stato emesso dal pubblico ministero a seguito delle dichiarazioni rese dall'indagato durante l'interrogatorio avvenuto alla presenza del suo legale.

I carabinieri sul luogo dell'omicidio

L'esatta dinamica del fatto è ancora in fase di accertamento da parte dei carabinieri. Da una prima ricostruzione dell'accaduto Vezzoli, che diversamente da quanto trapelato in un primo momento non ha problemi di deambulazione, ha avuto un violento alterco con la vittima. Il diverbio è presto degenerato: Vezzoli ha imbracciato il fucile da caccia che deteneva regolarmente e con quello ha sparato, sembra due volte, colpendo Mastrandrea all'addome. L'uomo, soccorso dal personale del 118, è spirato poco dopo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400