Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L’episodio venerdì

Aggressione in strada a Mortara: all’origine della lite motivi di droga

Due persone fermate dai carabinieri, entrambe sono state trovate in possesso di hashish

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

11 Giugno 2022 - 19:14

Aggressione in strada a Mortara: all’origine della lite motivi di droga

Un diverbio legato alla cessione di sostanze stupefacenti. Sarebbe questo il motivo all’origine del violento litigio che ieri pomeriggio (venerdì) è degenerato in una vera e propria aggressione fisica. L’episodio è avvenuto a Mortara: i due protagonisti, entrambi extracomunitari, dopo aver iniziato a discutere all’interno della stazione ferroviaria, hanno proseguito lungo corso Garibaldi. Un 31enne, di origini marocchine, avrebbe estratto un cutter e un coltellino, aggredendo un 37enne tunisino, che si trovava in uno stato di alterazione alcolica. Quest’ultimo ha reagito scagliando contro l’avversario una bicicletta, causando dei danni a un’auto parcheggiata. Poi, con un coccio di bottiglia, il tunisino avrebbe più volte colpito il 37enne al viso, a una spalla a un avambraccio. I due sono stati bloccati dai carabinieri e dagli agenti della polizia locale di Mortara, allertati dai cittadini. Le ferite più gravi sono state quelle riportate dal marocchino, che ha una prognosi di 25 giorni, mentre il tunisino è stato giudicato guaribile in 5 giorni.


Perquisiti, sono stati trovati entrambi in possesso di droga. Il 31enne marocchino, senza fissa dimora, aveva 8 grammi di hashish e 115 euro in contanti: è stato denunciato, in stato di libertà per lesioni personali aggravate, porto abusivo di arma e detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. Il 37enne tunisino – incensurato e domiciliato a Mortara – aveva 10 grammi sempre di hashish, probabilmente acquistati poco prima: è stato arrestato per lesioni personali gravi e danneggiamento; resterà ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400