Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MILANO

Riciclava all'estero i proventi della prostituzione nei centri massaggi: cinese agli arresti domiciliari

Operazione dei carabinieri del capoluogo

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

17 Giugno 2022 - 11:31

Riciclava all'esterno i proventi della prostituzione nei centri massaggi: cinese agli arresti domiciliari

I clienti dei centri massaggi pagavano le prestazioni sessuali su carte prepagate

Dovrà rispondere dei reati di riciclaggio ed indebito utilizzo di strumenti di pagamento diversi dal contante il cittadino cinese finito ieri mattina agli arresti domiciliari a Milano. A suo carico i carabinieri hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza con riferimento ad una prolungata attività di riciclaggio di denaro, proveniente anche dall'attività di prostituzione esercitata all'interno di centri massaggi cinesi che si trovano in diverse città italiane, per un ammontare di almeno un milione e 700 mila euro.

L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Milano

I carabinieri hanno accertato che i clienti pagavano le prestazioni sessuali provvedendo alla ricarica di carte di credito prepagate e intestate a cittadini cinesi irreperibili che erano detenute dall'indagato il quale trasferiva il denaro verso banche con sede in Estonia e Lituania.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400