Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIGEVANO

Detenuto aggredisce con una lametta un agente della polizia penitenziaria

Oggi al carcere di Vigevano

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

07 Luglio 2022 - 18:26

Detenuto aggredisce con una lametta un agente della polizia penitenziaria

L'episodio è avvenuto al carcere dei Piccolini

Una nuova aggressione, l'ennesima, ai danni di un agente della polizia penitenziaria nel carcere di Vigevano. L'episodio è avvenuto questa mattina quando un detenuto straniero, già noto per episodi simili, si è scagliato contro un agente impugnando una lama da barba priva di protezione colpendolo al collo e procurandogli una feria dietro l'orecchio. L'agente è riuscito a reagire e, con l'aiuto dei colleghi, ad evitare il peggio. Subito dopo è stato accompagnato al Pronto soccorso dell'ospedale. Soltanto ieri un collega, nel tentativo di sedare una rissa, ha rimediato una bastonata in testa per la quale i medici hanno formulato una prognosi di 10 giorni. 

L'agente aggredito ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Pronto soccorso dell'ospedale di Vigevano

«Siamo stanchi di essere la valvola di sfogo dei detenuti – commenta Mirco Savastano, segretario generale aggiunto del sindacato di polizia penitenziaria – Le cose devono cambiare: abbiamo bisogno di mezzi per intervenire e pene certe nei confronti di chi, già recluso, provoca disordini e danni fisici al personale. Esprimiamo al collega la nostra vicinanza – aggiunge Savastano – e come sindacato continueremo a mantenere alta l'attenzione su questa problematica per fare in modo che la politica e l'amministrazione penitenziaria cambino radicalmente tendenza in materia di gestione del sistema penitenziario che, oltre che i detenuti, deve mettere al centro chi il sistema lo regge, spesso senza mezzi efficienti: la polizia penitenziaria».


 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400