Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

A Zinasco

Colpo da 30 mila euro del falso tecnico dell'acquedotto

La scusa: «C'è una perdita di acido dalla rete idrica, i suoi preziosi sono in pericolo»

Claudio Bressani

Email:

claudio.bressani@ievve.com

11 Settembre 2022 - 17:56

Colpo da 30 mila euro del falso tecnico dell'acquedotto

Circa 30 mila euro in oro e altri oggetti preziosi. È il cospicuo bottino di un furto in abitazione a Zinasco, commesso utilizzando una variante della tecnica del falso addetto all’acquedotto. Come tale si è qualificato un individuo che è riuscito a farsi aprire da un pensionato di 80 anni. Gli ha riferito che c’era stata una perdita di acidi dalla rete idrica, per cui i gioielli che aveva in casa potevano essere «in pericolo».

Con questa scusa si è fatto indicare dove fossero nascosti. Poi ha distratto l’anziano mentre entravano in azione alcuni complici, che hanno spaccato il vetro di una finestra e sono andati a colpo sicuro, prelevando i preziosi da un vano della cucina, secondo le indicazioni fornite dall’ignaro vecchietto.

L’episodio risale alla mattina di mercoledì, ma solo oltre due giorni più tardi il figlio, che abita nello stesso stabile al piano di sotto, ne è venuto a conoscenza e ha denunciato l’accaduto ai carabinieri della stazione di Gropello Cairoli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400