L'occasione del "distretto digitale"

Primi passi del progetto Giovani e Crossmedialità di Comune, Ast e Politecnico torinese. L'obiettivo è la nascita in Castello di un hub multimediale dedicato a cultura, turismo e promozione del territorio

administrator

22 Febbraio 2013 - 12:04

L'occasione del "distretto digitale"
VIGEVANO - Il digitale e la crossmedialità: occasioni per i giovani di esprimere creatività e metterla a frutto, nell'ambito del tentativo di fare di Vigevano un piccolo polo di produzione in questo settore. Lunedì mattina è stato presentato in Comune il progetto "Giovani e Crossmedialità - We Art Technology", con la presenza del sindaco Andrea Sala, del presidente di Ast, Giovanni Brogin e della rappresentante del Politecnico di Torino, partner nel progetto, Giulia Bertone. Il progetto è sostenuto dal Dipartimento della gioventù della Presidenza del Consiglio, dall'Anci (associazione comuni italiani) ed ha l'obiettivo di valorizzare la creatività giovanile in linea con le iniziative fino ad ora realizzate sotto l'insegna del progetto Cultura e Innovazione, in sinergia con il Polo multimediale su Leonardo da Vinci di prossima realizzazione in Castello a Vigevano. È in questo contesto che nasce il progetto presentato dal Comune di Vigevano come capofila, in partnership con i comuni di Mortara e Formigine (Modena) e che vedrà - con il contributo fondamentale del Politecnico di Torino (facoltà di Ingegneria del Cinema e dei mezzi di comunicazione) - la realizzazione di una serie di attività dedicate ai giovani. «Per noi è la continuazione di una progettualità più ampia e già avviata e che coinvolge tutta la città nella creazione di un Polo multimediale - ha detto Brogin - e si colloca in modo centrale e fondante nei piani per  la valorizzazione dei beni ambientali e culturali del territorio. La storia dell'imprenditoria vigevanese, nei secoli, è di rinnovamento continuo: portiamo anche noi un contributo, pensando al futuro e alla possibilità di creare competenze professionali nuove ed opportunità di lavoro». E per il sindaco Sala è essenziale e «particolarmente significativa la partecipazione delle scuole, che ci consente di avere un contatto reale con i giovani».
Ma eccole le varie fasi di attuazione del progetto, come le ha illustrate Giulia Bertone. Prima di tutto la costituzione di un hub multimediale (LeoHub) e l'attivazione al suo interno di attività di ricerca, di sperimentazione creativa e di animazione territoriale. In questo ambito vanno visti la realizzazione di una nuova edizione del Forum Multimedia per la Cultura (prosecuzione di quello già effettuato nel 2010). L'iniziativa in programma a breve e della quale riportiamo il programma nello spazio qui sopra, è invece la realizzazione di una serie di workshop sul tema delle nuove tecnologie applicate alla cultura (audio, foto, video produzione e post produzione). Seguirà poi l'attivazione di una piattaforma per la promozione di contest creativi e l'allestimento di un evento finale.
Il punto cardine attorno al quale ruota tutto il progetto è la creazione dell'hub multimediale, che dovrebbe avere una sede "fisica" in Castello ed essere affiancato a un'azione di valorizzazione crossmediale degli itinerari turistici urbani e rurali che, attraverso guide non convenzionali al territorio, meta in rete virtuale le aree ad altissimo valore storico, paesaggistico e rurale dell nostra provincia. L'hub dovrebbe quindi promuovere la nascita di un vero e proprio "distretto digitale" incentrato sulla cultura e il turismo che funga da centro ricerca per la tecnologia applicata ai beni culturali, spazio permanente di ricerca, vettore per la creazione di network strategici sui temi dell'innovazione e ambiente favorevole alla nascita e alla crescita di imprese digitali diffuse.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa

Le aule del Cairoli ospiteranno la “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Le aule del Cairoli ospiteranno la “Notte Nazionale del Liceo Classico”

l'iniziativa

CAPRICORNO

CAPRICORNO

Segno del mese

“Buon anno, ragazzi”, la commedia di San Silvestro

“Buon anno, ragazzi”, la commedia di San Silvestro

il 31 al cagnoni