rassegna letteraria

Gad Lerner e Laura Gnocchi presentano il “Memoriale della Resistenza italiana”

Appuntamento venerdì 15 ottobre alle 18,30 alla Cavallerizza del castello Sforzesco

Davide Maniaci

09 Ottobre 2021 - 09:58

Gad Lerner e Laura Gnocchi presentano il “Memoriale della Resistenza italiana”

Gad Lerner

Istantanee potentissime di ex giovani che in pochi attimi, nei momenti più convulsi e tragici della storia d’Italia, dovevano scegliere da che parte stare. Un vero e proprio mosaico di volti e di storie disponibile anche sul web. Tutto questo è “Noi partigiani”, il “Memoriale della Resistenza italiana” (Feltrinelli) a cura di Gad Lerner e Laura Gnocchi.
Entrambi giornalisti di chiara fama, hanno ricostruito uno straordinario romanzo collettivo frutto della raccolta di oltre quattrocento interviste filmate, con la collaborazione decisiva dell’Anpi. Le testimonianze di chi c’era.

Saranno loro due tra gli ospiti più attesi della Rassegna Letteraria, venerdì 15 ottobre alle 18,30 alla Cavallerizza del castello Sforzesco. Dialogheranno con un loro collega, Mario De Santis. Racconteranno il post 8 settembre dal punto di vista della gente comune, di chi ha scelto la disobbedienza, di andare in montagna a 16 anni fuggendo da casa. Episodi drammatici, amori leggendari, malinconia, felicità e tragedia. Un insegnamento ancora attuale.

«Il contrario di “partigiano” – precisa Gad Lerner – è “neutrale”, giacché il partigiano sceglie, stabilisce un torto e una ragione. Non scegliere è troppo comodo e non significa certo essere obbiettivi. Non sempre si può, né si poteva 80 anni fa. E al giorno d’oggi aleggia una voluta ignoranza, una teoria della non memoria. Un passato prossimo, quello raccontato in “Noi partigiani”, che a volte scivola nell’attualità. Un’opera che sfata tanti luoghi comuni, come quella che i partigiani abbiano fatto carriera. Spesso era il contrario. Nell’immediato Dopoguerra era meglio farsi gli affari propri. Alcuni racconti sono rimasti chiusi in gola dei protagonisti per decenni, durante una vita ordinaria.
«Senza dubbio – conclude Lerner – è stato il lavoro più emozionante della nostra vita. Il memoriale rimarrà per sempre: consultatelo su noipartigiani.it».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia

Mede, riapre il teatro Besostri

Mede, riapre il teatro Besostri

il concerto

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

pavia

Il compleanno? Si festeggia al museo

Il compleanno? Si festeggia al museo

pavia, kosmos

Cultura, chi si ferma è perduto...

Un momento del confronto, sabato 2 ottobre 2021

Cultura, chi si ferma è perduto...

il confronto

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Nel video l'intervista con l'artista originario di Mede

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

i film in sala

Inaugurata oggi al Castello Visconteo la mostra "Fons Vitae"

Inaugurata oggi al Castello Visconteo "Fons Vitae"

pavia

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Oggi pomeriggio la consegna