Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

rassegna 3x3 christmas

Santo Stefano a teatro con Il Piccolo Principe

Lo spettacolo per famiglie alla Cavallerizza del Castello di Vigevano

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

15 Dicembre 2021 - 09:45

Santo Stefano a teatro con Il Piccolo Principe

Arianna Rolandi e Fabrizio Cadonà, protagonisti dello spettacolo Il Piccolo Principe

Terzo e ultimo appuntamento della rassegna TRExTRE CHRISTMAS, il 26 dicembre, è con IL PICCOLO PRINCIPE di Antoine de Saint Exupéry, con Arianna Rolandi e Fabrizio Cadonà, testo e regia di Silvia Priori, musiche di Carlo Ferrari.

La locandina della rassegna natalizia di teatro per bambini e famiglie

Narra le vicende di un Piccolo Principe che partito dal suo piccolo pianeta, dopo un lungo viaggio atterra in un deserto del Sahara dove incontra un aviatore, costretto ad un atterraggio d’emergenza a causa della rottura improvvisa di una parte del motore del suo velivolo. L'aviatore, solo e con poca acqua, è costretto a dormire nel deserto e il mattino viene svegliato dal suono di una voce di un ragazzino extraterrestre, che gli chiede di disegnare, prima una pecora, poi un vaso di vetro per proteggere una rosa dai morsi voraci dell’animale. L’aviatore inizia a disegnare varie pecore ma non riesce a soddisfare le esigenze del principe. Solo in ultimo disegnerà una scatola all’interno della quale si trova la pecora. “Ma perché hai lasciato il tuo pianeta” gli chiede l'aviatore incuriosito dalla strana figura.

Il Piccolo Principe inizia così il suo racconto da quando decise di partire dal suo pianeta per vedere come fosse fatto il resto dell’universo. Accadde tutto all'improvviso... era sul suo pianeta e come ogni mattina innaffiava e giocava col suo fiore. Ma quella mattina si sentiva diverso, il pianeta lo annoiava. Così decide di costruirsi delle grandi ali e di andare alla scoperta dei suoi mille perché, desideroso di varcare nuovi orizzonti e di trovare il pianeta più bello. Approdando in luoghi diversi incontrò svariati personaggi, bizzarri e divertenti, ognuno dei quali lasciò una traccia indelebile nel Piccolo Principe. Ma nessuno di quei pianeti lo soddisfava tanto da rimanerci. Non lo era il pianeta del Vecchio Generale, né quello dell'ubriacone e neppure il pianeta Terra. Volò a lungo senza trovare ciò che cercava finché scoprì che il pianeta più bello era proprio il suo perché lì c'era il suo fiore ad aspettarlo, qualcuno a cui rivolgere i suoi pensieri, le sue cure, qualcuno a cui si sentiva legato da un filo invisibile.

Arriva il momento dell'addio, l'acqua è terminata e bisogna ripartire ognuno verso la propria casa.

Mosso dalla nostalgia per la sua rosa, il Piccolo Principe decide di tornare sul suo pianeta con il desiderio di riscoprire radici, affetti, per camminare nuovamente nel luogo su cui sono conservate le tracce dei suoi primi giochi, su cui sono custodite le impronte dei suoi primi passi. Anche l'aviatore riprende il suo viaggio, ma continuerà a guardare il cielo con le sue stelle pensando al Piccolo Principe...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400