Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

teatro

Il ritorno de I Legnanesi in “Non ci resta che ridere”

Sabato 2 aprile alle 21,00 e domenica 3 aprile alle 16,00 al teatro Coccia di Novara

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

01 Aprile 2022 - 10:00

Il ritorno de I Legnanesi in “Non ci resta che ridere”

I Legnanesi tornano in scena con "Non ci resta che ridere"

Passato e presente, tradizione e attualità: c’è tutto il mondo de I Legnanesi nello spettacolo “Non ci resta che ridere”, con cui tornano in scena sabato 2 aprile alle 21,00 e domenica 3 aprile alle 16,00 al teatro Coccia di Novara dopo lo stop forzato a causa della pandemia, nel pieno di un lungo tour.

Si inizia con Mabilia (Enrico Dalceri), chic più che mai - come si conviene a un viaggio a Parigi – che ammira il dipinto della Gioconda insieme a mamma Teresa (Antonio Provasio) e papà Giovanni Colombo (Lorenzo Cordara), che sfoggiano gilet gialli catarifrangenti nelle sale del Louvre, mentre fuori i manifestanti fanno dei loro gilet gialli il simbolo della protesta, inseguiti dai gendarmi (Giordano Fenocchio e Fabrizio Rossi).
Con un omaggio a Leonardo da Vinci, la Monnalisa è al centro della loro attenzione: il capolavoro deve tornare in Italia e Teresa, incurante dell’esistenza di un sortilegio legato al furto del celebre quadro, spinge il marito Giovanni a compiere il misfatto.

Il tempo di un gioco di luci, ed ecco la famiglia Colombo catapultata nel 1504, anno di realizzazione dell’opera. Tra un austero Leonardo (Giovanni Mercuri) e un intraprendente Gian Giacomo Caprotti detto il Salai (Maicol Trotta), l’imperturbabile e poco avvenente Monna Lisa (Franco Cattaneo) l’arrivo di Michelangelo (Francesco Pellicini) e di un poco statuario David (Mauro Quercia), ecco che prende il
via la solita girandola di battute, malintesi, risate, ritmi incalzanti, omaggi al genio italico, sapientemente mescolati da Provasio, che firma i testi insieme a Mitia Del Brocco.

Biglietti a partire da 18,00 euro in vendita anche on line
Info biglietteria: 0321 233201

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400