Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

morimondo

A Morimondo un campo di battaglia medievale

Per due giorni “Trecentesca” rievoca gli scontri di Casorate, col grande trionfo dei Visconti

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

21 Maggio 2022 - 09:57

A Morimondo un campo di battaglia medievale

La rievocazione della battaglia di Casorate, in una passata edizione

Trecentesca: una grande ricostruzione storica medievale ambientata nell’epoca viscontea e legata alla battaglia di Casorate. Quest’anno viene riproposta in versione completa: Morimondo e gli spazi della sua abbazia aspettano visitatori e appassionati sabato 21 e domenica 22 maggio.

A fianco dell’ampia riproposizione di uno spaccato di vita medievale con arti e mestieri, associazioni di reenactors, provenienti da numerose nazioni straniere e naturalmente dall’Italia, ricostruiscono un vasto accampamento medievale nel quale, oltre agli uomini d’arme, compaiono cuochi, fabbri, falegnami, mercanti, artigiani di ogni genere, per far rivivere la vita quotidiana all’epoca dei Visconti.

Le giornate si concludono nel momento più spettacolare della battaglia vera e propria, domenica alle ore 18: nel 1356 a Casorate, attuale frazione di Morimondo, si contrapposero sul campo le truppe milanesi, guidate da Lodrisio Visconti e quelle filo imperiali di Carlo VI di Boemia. Uno scontro epico che vide vincitore l’esercito visconteo e confermò il dominio di Galeazzo e Bernabò Visconti sui quei territori che ospitano la bellissima abbazia cistercense.

SABATO 21 si inizia a mezzogiorno con l’apertura degli accampamenti e del mercato. Poi “giochi cortesi”, spettacoli di falconeria e giullari e, alle 21, al calar del sole, una battaglia notturna. DOMENICA 22 tutto apre già alle 10, per un ricco programma che prevede anche la benedizione delle bandiere e una dimostrazione di artiglieria e tiri di trabucco, oltre alla presentazione dei laboratori didattici di affresco, di miniatura, di erboristeria e finalmente, alle 18, alla rievocazione della battaglia di Casorate.

Nei due giorni sarà possibile trovare ristoro nel giardino antistante la sala capitolare con la cucina tradizionale nella locanda Lecatund (sabato dalle 16 alle 23 e domenica dalle 12 alle 21) e presso la birreria (sabato e domenica dalle 10).


L’attività è coordinata dalla Compagnia di Porta Giovia in collaborazione con Comune, Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo e Pro Loco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400