Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

al palazzetto dello sport

Uno show che lascia “Senza fiato”

Ambra e Gioia Orfei presentano un mix di danza classica, moderna, contorsionismo

Annalisa Vella

Email:

annalisa@ievve.com

16 Giugno 2022 - 10:04

Uno show che lascia “Senza fiato”

La locandina dello spettacolo "Senza fiato"

L’attesa è già tanta. Del resto le premesse sono realmente quelle delle grandi occasioni: due presentatrici d’eccezione come Ambra e Gioia Orfei e, sullo stesso palco (quello del nuovo palazzetto dello sport di Vigevano), esibizioni di arte, acrobati, ballerini, musicisti e artisti.

Così “Senza fiato”, organizzato da Urban Gravity Academy e Ambra Orfei Circus School, propone l’esito di due anni di
laboratori. Sarà sabato 18 giugno alle 21: i biglietti vanno a ruba. Il sottotitolo, “Le sensazioni sono già mezze verità”, introduce all’atmosfera di quello che non è, né può essere, un semplice “saggio di fine anno”. Sarà cupa, tesa, evocativa. Sarà lo specchio dei due anni di angoscia vissuti soprattutto dai giovani durante il lockdown, con gli strasichi di natura psicologica ancora tangibilissimi.

Un momento della conferenza stampa di presentazione dello spettacolo: al centro Ivan Lagrasta, a destra l'assessore Andrea Sala

«In scena - anticipa Ivan Lagrasta, presidente del polo Ugart di via Pisani a Vigevano dove si sono svolti tutti i laboratori - andranno circa 300 ragazzi. Il più giovane ha appena tre anni. Un grande palco di 15 metri per 11 dove si susseguiranno tutte le arti presenti nel “contenitore Ugart”: danza, arti acrobatiche, musica dal vivo, contorsionismo e altro». Sullo sfondo, musiche selezionate in grado di aumentare la sensazione di stupore.

Durante la serata si terrà anche un omaggio alla lingua italiana dei segni: due traduttrici, Lisanna Grosso (non udente dalla nascita) e la sua assistente Francesca Cappa proporranno una traduzione simultanea di parte dello show in Lis, la lingua dei segni italiana.

«Il palazzetto dello sport - prosegue Ivan Lagrasta - vedrà anche la presenza di stand di cibo di strada, come la piadina e il poke, e posti gratuiti riservati ai disabili, facilmente accessibili. Sarà una grande festa, e la qualità dello spettacolo vi stupirà. Non semplici “allievi” che fanno vedere cos’hanno imparato, ma persone di varie età che realmente stanno stare su un palco ed emozionare gli spettatori».

Grandi premesse confermate dall’assessore alla Cultura Andrea Sala durante la presentazione dello spettacolo, martedì scorso presso Ugart. «L’abbraccio della città è il riconoscimento più bello».

I biglietti si acquistano presso Ugart o chiamando il numero 389.2050256.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400