le indagini

Inchiesta Ast-Roncalli, Cavigliani si è dimesso

Il presidente della Fondazione è indagato con le ipotesi di reato di bancarotta e peculato. Già nelle prossime ore dovrebbe essere indicato dal tribunale pavese il nome del sostituto. Attesa per l'udienza fallimentare di Ast il 27 febbraio

Bruno Ansani

07 Febbraio 2019 - 10:23

Palazzo Roncalli

Un'immagine di Palazzo Roncalli

Ore convulse per la Fondazione Roncalli, entrata nell’inchiesta della magistratura che coinvolge l’ex consorzio Ast. Il presidente Carlo Cavigliani ha deciso di rassegnare le dimissioni dalla carica: la lettera è stata protocollata in Comune, alla Diocesi e al Tribunale di Pavia mercoledì sera. In questi giorni ci sarà già l’indicazione del nuovo presidente, che arriverà direttamente dal tribunale pavese. La scorsa settimana Cavigliani era stato raggiunto da un avviso di garanzia (bancarotta e peculato le ipotesi di reato) nell’ambito delle indagini del Pm pavese Roberto Valli sulla liquidazione di Ast. La situazione della Fondazione si intreccia strettamente con quella dell’ex consorzio Ast (in liquidazione dall’estate del 2016), il cui ex presidente Massimo Boccalari è indagato per distrazione di fondi pubblici. Il Roncalli entra nell’inchiesta a causa della donazione effettuata da Ast, che al momento dello scioglimento ha girato l’Area Formazione alla Fondazione. I conti correnti del Roncalli sono stati sequestrati e il presidente indagato per bancarotta e peculato. Si ritiene che i 300 mila euro messi sotto chiave dalla magistratura debbano essere girati alla liquidazione di Ast per il pagamento dei fornitori e dei debiti dell’ex consorzio. La giornata chiave sarà il 27 febbraio, quando si svolgerà al tribunale pavese l’udienza fallimentare che riguarda Ast. Per quella data l’obiettivo dell’amministrazione è quello di arrivare con un piano di risanamento che salvi la situazione della Fondazione.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Inaugurazione mostra

“Paesaggi di marcita, dalla terra al latte”

La mostra itinerante

Marina, la gatta sindaco di Gravellona Lomellina

Gatti, domani è la loro festa

La ricorrenza dal 1990

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Un'ereditiera vigevanese protagonista del nuovo romanzo di Pallavicini

Piersandro Pallavicini

Vizi, tic e manie dell'editoria italiana nel nuovo romanzo di Piersandro Pallavicini

in uscita

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

in scena al cagnoni

Grazie Gaber!

Giorgio Gaber

Grazie Gaber!

l'omaggio

Al Verdi "The big Raz theory"

Al Verdi "The big Raz theory"

stand up comedy

"Nell'ansa del fiume": Vigevano nei secoli

"Nell'ansa del fiume": Vigevano nei secoli

lo spettacolo