In programma all'Orto Botanico

Subirrigazione, una tecnica innovativa per la sostenibilità in risicoltura

Venerdì prossimo a Pavia saranno presentati i risultati del progetto Subris

Mario Pacali

22 Marzo 2019 - 09:21

risaia

È in programma per il prossimo venerdì 29 marzo presso l’Orto Botanico a Pavia il convegno di presentazione dei risultati del progetto Subris dedicato alla subirrigazione del riso.

Lo studio, giunto al terzo anno di prove, ha posto a confronto, presso le 3 aziende risicole ospitanti, la gestione convenzionale con risaia sommersa con quella innovativa che prevede la subirrigazione, con semina a file interrata e semina con pacciamatura con film biodegradabile. Attraverso l'adozione della subirrigazione, combinata anche alla pacciamatura con film biodegradabili, consente di apportare l'acqua necessaria a soddisfare le esigenze della coltura mediante una rete di tubazioni posizionate al di sotto della superficie del suolo. Sebbene infatti la copertura dell'acqua in risaia abbia la funzione di svolgere un'importante azione di volano termico nei periodi più critici del ciclo colturale, le tecniche gestionali della coltivazione convenzionale evidenziano tuttavia numerose problematiche, soprattutto di carattere ambientale e agronomico, quali ad esempio il rischio di contaminazione delle risorse idriche superficiali e sotterranee da parte dei prodotti fitosanitari, le emissioni di gas serra in atmosfera, l'impatto sfavorevole sulla biodiversità vegetale ed animale di alcune pratiche colturali. Durante lo studio sono state affrontare tali criticità, i risultati sono stati quindi posti a confronto con la tecnica tradizionale della risaia sommersa allo scopo di valutarne la valenza ambientale. Dalle ore 15 i partner coinvolti nello studio daranno il benvenuto ai partecipanti e presenteranno i risultati delle comparazioni effettuate, le valutazioni agronomiche e ambientali della subirrigazione in risaia. Il Progetto, cofinanziato con il contributo della Regione Lombardia (Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 - Operazione 16.2.01), ha visto, con il coordinamento scientifico del prof. Aldo Ferrero, la collaborazione della riseria Parboriz s.p.a (in qualità di capofila), della Università di Torino - Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, della Università di Pavia - Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente, di Agricola 2000, e delle aziende agricole Soc. Agr. Biemme, Soc. Agr. Pinchiarola, Confallonera Soc. Agr., Coppo e Garrione Soc. Agr.. Fondamentale è stato l’apporto tecnico da parte della Netafim, azienda leader nel settore dell’irrigazione di precisione, che ha cofinanziato il progetto mediante la fornitura degli impianti. Gli approfondimenti saranno pubblicati sul sito dedicato www.subris.it

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia