Vigevano

A 18 anni è già un rapinatore senza scrupoli: è accusato anche di tentato omicidio

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri a Messina: qui era fuggito dopo il colpo dello scorso luglio all’ufficio postale di via San Pio V

Ilaria Dainesi

19 Agosto 2019 - 18:10

A 18 anni è già un rapinatore senza scrupoli: è accusato anche di tentato omicidio

L'ufficio postale di via San Pio V a Vigevano

Quella mattina un cliente aveva tentato di bloccarlo: il malvivente lo aveva ferito gravemente, colpendolo con un coltello.

Nel video, l'intervento del maggiore Emanuele Barbieri, Comandante della Compagnia di Vigevano, durante la conferenza stampa di questa mattina (lunedì).

Di fronte ai militari che lo arrestavano con le accuse di rapina e di tentato omicidio, non si è scomposto. Anche nelle ore successive non ha mostrato alcun rimorso. Un atteggiamento inusuale per un ragazzo di appena 18 anni. Michael Cerrito – originario di Vigevano, un lavoro saltuario come operaio, da tempo senza fissa dimora – nonostante la giovane età, ha dimostrato di essere in grado di mettere a segno rapine efferate, senza mai scomporsi. È stato rintracciato nella casa di un cugino a Messina, dove aveva tentato di nascondersi. Nelle prime ore del 13 agosto il maresciallo maggiore Rolando Vatta e un altro militare della Stazione di Vigevano, insieme ai carabinieri della sezione Operativa della Compagnia di Messina Sud, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il 18enne ora si trova all’interno della casa circondariale di Messina, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La mattina del 29 luglio, intorno alle 12,30, Cerrito si era introdotto all’interno dell’ufficio postale di via San Pio V, in centro a Vigevano, scavalcando il bancone e minacciando il personale con un coltello per farsi consegnare il denaro; il bottino che aveva rimediato era stato di circa 1.100 euro. Uno dei clienti aveva cercato coraggiosamente di bloccarlo, ma il rapinatore aveva reagito ferendolo gravemente. L’uomo, un 43enne, era stato colpito alla spalla, riportando la perforazione di un polmone, ferita potenzialmente letale. Era stato ricoverato, in pericolo di vita, all’ospedale civile di Vigevano; è stato dimesso il 13 agosto. Il coltello della rapina non è stato trovato.

Le indagini dei carabinieri, condotte dalla Stazione di Vigevano, sono state piuttosto complesse. A 14 giorni dalla rapina, l’arresto del responsabile: si tratta della stessa persona che il 20 gennaio scorso era stato denunciato per la rapina alla tabaccheria di via Riberia. Anche in quell’occasione era entrato in azione brandendo un coltello. Era fuggito con circa 300 euro, denaro che aveva “investito” in una sala bingo di Milano spendendo poi tutto in capi di abbigliamento, come il 18enne aveva raccontato agli agenti del Commissariato di Vigevano che a febbraio lo avevano individuato, denunciandolo a piede libero.

Nonostante alcune somiglianze nel “modus operandi” delle rapine in tabaccheria e all'ufficio postale, c’è un particolare che inizialmente aveva messo in dubbio che potesse trattarsi della stessa persona: la presenza di un vistoso tatuaggio, un motivo floreale, notato sul braccio del rapinatore delle Poste. In realtà, successivi riscontri – effettuati anche grazie a ricerche sui social e presso tatuatori – hanno permesso di accertare che il tatuaggio era stato fatto alcuni giorni prima della rapina del 29 luglio.

Per rintracciare il responsabile, i militari dell’Arma hanno setacciato anche nella rete familiare del giovane che, poco dopo la rapina all’ufficio postale – probabilmente già il giorno successivo –, si era diretto in treno a Messina, dove sperperava in divertimenti il bottino, senza alcun rimorso per la persona che aveva ferito gravemente. Le indagini dei carabinieri ora stanno proseguendo per capire se Michael Cerrito sia responsabile anche di altre rapine.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia