droga

Castello d'Agogna, una serra di marijuana in casa: marito e moglie denunciati

Ieri sera la perquisizione nell'appartamento della coppia. I carabinieri della Stazione di Mortara hanno trovato tutto il necessario per la coltivazione e la produzione della droga.

Ilaria Dainesi

29 Agosto 2019 - 11:28

Castello d'Agogna, una serra di marijuana in casa: marito e moglie denunciati

Il materiale sequestrato dai carabinieri della Stazione di Mortara

Dovranno rispondere di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti in concorso

La perquisizione è scattata ieri sera (mercoledì) intorno alle 19,30, in un appartamento di via Lombardia, a Castello d’Agogna, dove abitano marito e moglie: disoccupato e con precedenti di polizia lui, operaia incensurata lei, entrambi 47enni originari del napoletano. Dovranno rispondere di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso. Da tempo i carabinieri della Stazione di Mortara indagavano su una possibile attività illecita di spaccio in quell'alloggio. Indiscrezioni raccolte in paese e successivi pattugliamenti hanno permesso ai militari di raccogliere diversi indizi, richiedendo alla Procura un decreto di perquisizione personale e locale, emesso il 23 agosto. Ieri sera il blitz: all’interno della sala, nascosti tra vari scatoloni, sono stati recuperati 6 barattoli in vetro e plastica, contenenti complessivamente 311 grammi di marijuana essiccata e pronta per essere venduta. La coppia aveva trasformato un ripostiglio vicino alla cucina in una vera e propria serra, dotata di lampade alogene, termostato per misurare la temperatura, una ventola di aspirazione con relativo tubo in acciaio flessibile collegato all’esterno per mezzo di un foro, utilizzato verosimilmente per far uscire dall’ambiente l’umidità e consentire lo sviluppo delle piante: all'interno della serra sono stati trovati 14 vasetti in plastica contenenti piantine di marjuana prive di fioritura di un'altezza di 10 centimetri. Sul balcone, i carabinieri hanno sequestrato 2 vasi contenenti piante di marijuana in fluorescenza alte rispettivamente 50 e 100 centimetri. In uno scatolone, inoltre, sono stati trovati i materiali per il confezionamento della droga: un bilancino di precisione e 12 sacchettini in cellophane di varie misure con chiusura ermetica. Appoggiati a terra, inoltre, altri 5 imballi in cartone contenenti altrettanti riscaldatori a led. Il 47enne è stato deferito all'autorità giudiziaria anche per il reato di porto di armi e oggetti atti a offendere: nel bagagliaio della Peugeot 207 di sua proprietà i carabinieri hanno trovato una mazza in legno da baseball, oggetto ritenuto idoneo ad offendere e il cui porto non è consentito.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia