Basket serie B

Elachem, la beffa sulla sirena: passa Padova (66-68)

Umberto Zanichelli

16 Ottobre 2019 - 23:36

Elachem, la beffa sulla sirena: passa Padova (66-68)

Per Giacomo Dell'Agnello (foto Marmonti) una serata difficile

I ducali perdono l'imbattibilità interna a meno di un secondo dalla fine.

Una smanacciata di Bianconi a un sospiro dalla sirena condanna la Elachem al primo stop interno dell'anno (66-68), il secondo maturato per un battito di ciglia. Il merito di Padova, squadra di valore assoluto, è quello di aver mantenuto la concentrazione anche quando i padroni di casa sembravano pronti a scappare via. E a trascinarli ad un finale spaccacuore: 22 secondi palla ai veneti, Vigevano decide di giocarsela fino in fondo. Per 21” abbondanti la scelta di coach Piazza paga. Poi la beffa.

Ma la partita è stata dura da subito. Si parte con il freno a mano tirato e si vede presto: il 6-0 Elachem illude ma in un amen Padova riporta tutti in equilibrio. Mazzucchelli indovina la tripla (10-4); ancora una volta sono gli ospiti ad impedire che Vigevano possa scappare. Si segna poco e dominano le difese, con i veneti attenti a tagliare i rifornimenti ai lunghi di casa. Così è ancora Mazzucchelli a mettersi in proprio e a ciuffare il 13-11 che Aromando arrotonda per il 14-11 del 10'.

Padova è sempre lì anche in apertura di un secondo quarto da 18-26 di parziale: una tripla di Schiavon dice 14-15. Mancano 7'42” e gli ospiti sono più presenti e penalizzano la Elachem con canestro e fallo. Filippini prende tecnico e Piazza va in time-out (14-17). Si torna e con 6-42” da giocare Dell'Agnello trova il primo canestro della sua serata. Ma dopo il 20-20 firmato Mazzucchelli c'è da soffrire perché Padova prova a strappare prima con Schiavon (25-28), poi con Ferrari (27-30). De Nicolao si prende la libertà di trasformare in canestro e fallo un rimbalzo d'attacco (27-32) e poco dopo di piazzare la tripla di tabella per il 29-35 che Bianconi dilata e che solo una tripla al buzzer di Passerini cristallizza per il 32-37 del riposo lungo.

La partita sale di colpi nella ripresa. Vigevano ritrova Dell'Agnello finalmente produttivo in attacco e allunga. Padova però resta in scia. Passerini ruba palla per il 48 pari e sembra la svolta: adesso Vigevano ha uno dei suoi momenti migliori e vola al 55-49 del 30'.

A 8' dalla conclusione i ducali sono ancora in controllo (57-51) ma la zona veneta inizia a invischiare l'attacco. Mancano i tiri in transizione e Padova si fa sotto. Bisogna evitare l'arrivo in volata che invece matura sui due liberi di De Nicolao: 64-64 e 2'13” sul cronometro. E ci sono ancora emozioni forti da vivere: Rossi segna il 66 pari con 69” da bruciare, poi è la Elachem a non trovare il tiro e a lasciare l'ultimo possesso agli avversari. Come è andata a finire già lo sapete.

Elachem Vigevano: Mazzucchelli 14, Passerini 7, Verri 13, Dell'Agnello 14, Filippini 4, Rossi 8, Beretta, Aromando 6, Brigato; n.e. Martinoli e Rosa. All. Piazza.

Antenore Energia Padova: De Nicolao 12, Piazza 5, Calò 1, Ferrari 20, Morgillo 6, Bianconi 12, Schiavon 6; n.e. Mazzonetto, Visone, Baccaglini e Pellicano. All. Rubini.

Parziali: 14-11; 32-37; 55-49.

Tiri liberi: Vigevano 4/9, Padova 11/16.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

"Caro diario", il festival di teatro dedicati ai ragazzi

"Caro diario", il festival di teatro dedicati ai ragazzi

Quale futuro per l’area ex Necchi?

Quale futuro per l’area ex Necchi?

pavia

Il Gruppo Scout festeggia i 60 anni di attività

Il Gruppo Scout festeggia i 60 anni di attività

a mede

Leonardo: la lectio magistralis di Sgarbi a Pavia

Leonardo: la lectio magistralis di Sgarbi a Pavia

ieri in università

Shakespeare rivive con Ale & Franz

Shakespeare rivive con Ale & Franz

In scena

L'omaggio dei musicisti pavesi a De Andrè in un doppio cd

L'omaggio dei musicisti pavesi a Faber in un doppio cd

San Martino Siccomario: il progetto di riqualificazione di via Turati

San Martino Siccomario: il progetto di riqualificazione di via Turati

le opere

Matteo Domenico Borioli, il marchese della pop art

Matteo Domenico Borioli, il marchese della pop art

pavia

Gambolò, scontro tra due veicoli sulla circonvallazione

Gambolò, scontro tra due veicoli sulla circonvallazione

il video