Vigevano, si infiamma il dibattito politico: la replica di Forza Italia

Confronto sui programmi, poi parleremo anche di nomi...

Dopo l'ultimatum del segretario della Lega che non vuole il forzista Galiani, ecco l'intervento del coordinamento

Mario Pacali

28 Ottobre 2019 - 16:45

Confronto sui programmi, poi parleremo anche di nomi...

Da sinistra: Andrea Negri, Alessandro Rubino, Paolo Iozzi

Rispettiamo le istituzioni, il nostro alleato di riferimento è la Lega, ma in questo momento è prematuro parlare di nomi. Soprattutto, aggiungiamo noi, se sono quelli da "silurare” come chiesto espressamente dalla Lega. Che non vuole intavolare un dialogo con Forza Italia se gli azzurri ripresenteranno Antonello Galiani, ritenuto dai lumbard un soggetto che, politicamente parlando, sta scavalcando le istituzioni pur di avere visibilità personale.

In giornata è arrivata la replica di Forza Italia. Il documento è firmato dal coordinatore Alessandro Rubino, dal suo vice Paolo Iozzi e dal responsabile delle comunicazioni del partito Andrea Negri, e condiviso dal capogruppo consiliare Stefano Bellati. «Diciamo alla Lega che Forza Italia rispetta e ha sempre rispettato le istituzioni. In questi mesi abbiamo sempre avuto un rapporto franco con la Lega, nell'ottica di quella che per noi è la via maestra: le elezioni amministrative del 2020. Una coalizione di centrodestra, fondata soprattutto sul rispetto reciproco, sulla coerenza e sulla fiducia. Il confronto che abbiamo intrapreso mesi fa si basa innanzitutto sui temi e sui programmi, quando sarà il momento ci sarà sicuramente anche un confronto serio e corretto sui nomi, coscienti della necessaria pari dignità. Prendiamo atto delle parole del Coordinatore della Lega Angelo Buffonini, il messaggio ci sembra molto chiaro e definito. Siamo abituati a lavare i panni sporchi in casa, senza grandi echi mediatici. Il nostro commissario provinciale On. Alessandro Cattaneo e il nostro Consigliere Regionale Ruggero Invernizzi sono a conoscenza della situazione. Possiamo dire che non più tardi di un mese fa, insieme al direttivo e agli iscritti, abbiamo adottato a livello locale un nostro codice di disciplina che definisce molto puntualmente le attività del Partito, necessario per chi vuole esser parte del gruppo di Forza Italia a Vigevano. Pertanto, come ben definito dal documento, chi non rispetta il metodo adottato per sua stessa scelta non rispetta la propria appartenenza al gruppo».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Pavia: ristoratore obbligato a rimuovere i tavoli per un errore nel permesso

Via libera da oggi alla riapertura delle piscine in città: ecco le nuove regole da rispettare

Via libera da oggi alla riapertura delle piscine in città: ecco le nuove regole da rispettare

Vigevano

Pavia, riapre il Campus Aquae

Pavia, riapre il Campus Aquae

Pavia, movida e regole

Pavia, movida e regole

Vigevano, la celebrazione della Pentecoste

Vigevano, la celebrazione della Pentecoste

Oggi la ricorrenza

Vigevano, cedimento del manto stradale in corso Novara

Vigevano, cedimento del manto stradale in corso Novara

Nel pomeriggio di oggi

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video