E' accaduto questa mattina nei pressi di Somaglia

Coronavirus, il disegno di Luca per i Carabinieri: grazie per tutto

Mario Pacali

02 Marzo 2020 - 15:17

Coronavirus, il disegno di Luca per i Carabinieri: grazie per tutto

Grazie per tutto. Erano da poco passate le 10,30 quando, accompagnato dalla nonna, un bimbo di 6 anni di Somaglia ha consegnato un disegno alla pattuglia dei carabinieri a presidio lungo la provinciale 126/141.

L’incessante impegno dei carabinieri della Compagnia di Codogno e dei rinforzi provenienti da tutt’Italia, che operano con assoluta abnegazione all’interno della  “zona rossa” per evitare il propagarsi del COVID-19, è stato oggetto di stima da parte di Luca S., un bambino della prima elementare di Somaglia. Questa mattina Luca, accompagnato dalla nonna riparandosi sotto l’ombrello dalla pioggia incessante, si è presentato al checkpoint n. 4 costituito a Somaglia, sulla S.P. 126/S.P. 141, dove ai carabinieri della Compagnia di Intervento Operativo del Lazio, in quel momento in servizio di vigilanza, ha consegnato un disegno semplice nella forma, ma assai espressivo nella sostanza. Un disegno per dire grazie ai carabinieri per tutto ciò che stanno facendo. «Nello splendido disegno Luca ha voluto far risaltare il senso di vicinanza e la sensibilità mostrate dai carabinieri in questi giorni per garantire protezione e sicurezza a chi, come lui, vive purtroppo momenti di angoscia per la comparsa di un “mostro invisibile” del quale, è certo, faticano a memorizzarne il nome e comprenderne la natura e l’evoluzione. Il disegno - dice un comunicato del gruppo provinciale dei Carabinieri - rappresenta, quindi, una forma di riconoscenza che, proprio perché creato da un animo gentile, è particolarmente apprezzato dall’Arma dei carabinieri, che sentendosi assolutamente e profondamente gratificata capitalizzerà ogni sforzo e amplificherà il senso di responsabilità verso coloro che vivono questa fase emergenziale, cosicché l’obbligo e la motivazione costituiscano il propellente dell’agire quotidiano di ogni carabiniere, orientato a contenere il contagio. Con questa certezza vogliamo rassicurare Luca che l’impegno per garantire protezione e sicurezza a tutte le persone costrette a vivere nella “zona rossa” non verrà mai meno, e che giorno dopo giorno i carabinieri guadagneranno tutta la fiducia che gli è stata cordialmente concessa, stringendo in un ideale e protettivo abbraccio tutti indistintamente».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

il video

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

Pavia

Pieve del Cairo: la consegna borse di studio

Pieve del Cairo: la consegna borse di studio

In arrivo importanti fondi per l'Università di Pavia

In arrivo importanti fondi per l'Università di Pavia

Pavia

Natale a Pavia, la solidarietà verso i più deboli

Natale a Pavia, la solidarietà verso i più deboli

Vigevano, tre nuove auto elettriche per la Civis

Vigevano, tre nuove auto elettriche per la Civis

Presentate questa mattina

Regione: 130 milioni per bandi rigenerazione urbana e borghi antichi

Regione: 130 milioni per bandi rigenerazione urbana e borghi antichi

Il video con l'intervista all'assessore regionale al territorio, Pietro Foroni

Vigevano, conclusi i lavori alla chiesa della Morsella

Vigevano, conclusi i lavori alla chiesa della Morsella

Oggi il taglio del nastro