Il caso

Fase 2, alcune aziende chiedono ai volontari di sospendere l'attività con il ritorno a lavoro

Succede a Vigevano e in diverse altre zone d'Italia.

Ilaria Dainesi

04 Maggio 2020 - 16:57

Fase 2, alcune aziende chiedono ai volontari di sospendere l'attività con il ritorno a lavoro

Con l'inizio della Fase 2, molti volontari delle associazioni in prima linea nell'emergenza coronavirus hanno ripreso la normale attività lavorativa in presenza. E, alcuni di loro, riferiscono di aver subito pressioni dai datori di lavoro, i quali avrebbero chiesto di rinunciare alle attività di volontariato e di supporto alla popolazione per ragioni di sicurezza. Diverse aziende, infatti, nell'ottica di limitare il rischio di contagio, hanno chiesto ai dipendenti di attestare di non essere stati a contatto con persone con il Covid-19. Segnalazioni di questo genere si sono registrate non solo a Vigevano, ma anche in altre parti d'Italia dove, in alcuni casi, è addirittura stato impedito il ritorno a lavoro dei volontari. Una situazione che rischia di mettere molte persone di fronte alla scelta tra il proprio lavoro e l'attività di volontariato.

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera

Trenini turistici, si torna a bordo

Trenini turistici, si torna a bordo

pavia

Teatro Fraschini, via ai restauri

Teatro Fraschini, via ai restauri

pavia