corridoio ecologico

Parco del Ticino: oltre 2mila specie in transito notturno

Rilevate grazie a Song-meter, strumento di monitoraggio installato a Motta Visconti.

Ilaria Dainesi

15 Maggio 2020 - 12:55

I primi dati registrati in sole due settimane.

Oltre 2mila uccelli censiti di 54 specie diverse, delle quali 37 in transito migratorio. Sono i dati registrati in sole due settimane dal Song-meter, l’innovativo strumento – adottato per prima volta in Italia da un'area protetta – di registrazione automatico installato dal Parco del Ticino a Motta Visconti (Mi). Il monitoraggio viene presentato in occasione del World Migratory Bird Day 2020, che si celebra ogni anno a inizio maggio. Ogni notte sono state rilevate una media di 16 specie in transito migratorio, oltre il doppio di quanto venga mediamente rilevato in una analoga stazione di monitoraggio europea nello stesso periodo di analisi. Tra le specie di maggiore interesse, il rarissimo ed elusivo Tarabuso, il piccolo Voltolino, l’elegante Cavaliere d’Italia e il grande Chiurlo maggiore, tutte specie dichiarate tra le più minacciate in Europa dalla Commissione Europea e da BirdLife International. Il Parco Lombardo della Valle del Ticino si conferma così un corridoio ecologico di importanza europea, che permette di connettere gli Appennini e il bacino del Mediterraneo a sud con le Alpi e i Paesi del centro-nord Europa a nord. Non solo gli uccelli, ma anche i mammiferi e persino alcune farfalle percorrono regolarmente questo corridoio. «Finora questo aspetto delle migrazioni era stato studiato nelle ore diurne, tramite censimenti a vista e attività di inanellamento a scopo scientifico – spiega il consigliere del Parco del Ticino Francesca Monno – ma ora un nuovo strumento di monitoraggio ha permesso di verificare che anche di notte la Valle del Ticino è percorsa da un flusso ininterrotto di uccelli migratori». La presidente dell'ente, Cristina Chiappa, dichiara: «Il Parco del Ticino ha sempre sostenuto il suo straordinario ruolo di corridoio ecologico, confermato negli anni  da una serie importante di monitoraggi soprattutto ornitologici. Questa attività, innovativa per l’Italia, sta dando risultati aldilà delle più rosee aspettative, confermando come il Parco sia un asse strategico nelle conservazione della natura».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia