Emergenza e aiuti

A Vigevano buoni spesa alimentari Covid con “smart card”: domande dal 7 dicembre

Per i nuclei familiari in difficoltà. Ecco i criteri e le modalità previste.

Ilaria Dainesi

03 Dicembre 2020 - 18:35

A Vigevano buoni spesa alimentari Covid con “smart card”: domande dal 7 dicembre

La conferenza stampa di giovedì pomeriggio in sala consiliare

Oggi (giovedì) la misura è stata illustrata in conferenza stampa dal sindaco Andrea Ceffa, dal vicesindaco Antonello Galiani e dagli assessori Marzia Segù e Andrea Sala.

Ammontano a 338mila euro le risorse trasferite dal Governo al comune di Vigevano per le misure di solidarietà alimentare a favore dei cittadini più colpiti dalle conseguenza economiche derivanti dall’emergenza Covid-19. Di questi, 20mila serviranno per l’acquisto di generi alimentari per le mense dei poveri (10mila euro ai Frati Cappuccini e altrettanti alla A.P.S. “Insieme a mensa”), 200mila euro verranno distribuiti attraverso buoni alimentari, e 118mila verranno destinati in un secondo momento.

L’amministrazione ha scelto di erogare i buoni alimentari attraverso delle speciali “smart card”, che in futuro potranno essere utilizzate anche per altri servizi. L’obiettivo è consegnare le card entro la fine dell’anno; saranno già prepagate e i beneficiari potranno spendere l’importo caricato negli esercizi commerciali della città aderenti (ai negozianti basterà scaricare una apposita App sullo smartphone) per l’acquisto di beni alimentari, (esclusione di alcolici e superalcolici), beni alimentari e di prima necessità destinati alla prima infanzia, cibo per gli animali domestici, prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa. La validità delle card sarà di due mesi e dovranno essere ritirate entro 10 giorni dalla convocazione; gli importi accreditati saranno azzerati il 28 febbraio.

Le domande potranno essere presentate (da una sola persona per ogni nucleo familiare) dalle ore 8 di lunedì 7 fino alle ore 12 di venerdì 18 dicembre, compilando un apposito modulo on line da computer, o anche da smartphone, nella sezione “Servizi on line” del sito del Comune: si tratta di una autocertificazione, e servirà allegare una copia digitale del documento di identità. Chi non disponesse di pc o telefono, potrà prendere appuntamento e farsi aiutare nella compilazione dagli uffici comunali.

La priorità di assegnazione andrà ai cittadini non percettori di altri sostegni pubblici, e l’entità del buono sarà proporzionale al numero dei componenti del nucleo familiare: 100 euro per un componente, 200 da due a tre persone, 300 euro dalle quattro persone in più.

Ecco i criteri di accesso indicati dal Comune.

Il contributo è destinato a nuclei familiari in stato di bisogno a seguito della crisi innescata dall’emergenza sanitaria Covid-19, che si trovino in una delle seguenti situazioni:

-  Consistente riduzione dell’orario di lavoro di un componente del nucleo con effetti significativi sul reddito famigliare;


-  Perdita del posto di lavoro di un componente del nucleo con effetti significativi sul reddito famigliare;


-  Consistente riduzione o cessazione di attività autonome o libero professionali con effetti significativi sul reddito famigliare; 


-  Mancato rinnovo di contratto a termine di un componente del nucleo con effetti significativi sul reddito famigliare; 


-  Altro (specificare)


Il patrimonio mobiliare complessivo riferito a tutti i componenti del nucleo (saldo conti correnti, 
libretti di risparmio, investimenti finanziari, piani di accumulo) al 30/11/2020 deve essere: 
o non superiore a € 8.000,00 per nucleo familiare composto da 1 persona;
o non superiore a € 11.000,00 per nucleo familiare composto da 2/3 persone;
o non superiore a € 15.000,00 per nucleo familiare composto da 4 o più persone.

Verranno individuate due categorie di beneficiari:


Priorità 1: richiedenti non percettori di sostegni pubblici continuativi (NASPI, Cassa Integrazione, Reddito di Cittadinanza o altre forme equivalenti);


Priorità 2: richiedenti percettori di sostegni pubblici continuativi (NASPI, Cassa Integrazione, Reddito di Cittadinanza, o altre forme equivalenti).

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

IL NUOVO SINGOLO ESTIVO

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

l'iniziativa

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla