La storia

Adele, l’ex mondina che a 106 anni ha sconfitto il Covid

Cilavegna: è l’ospite più anziana di Casa Serena.

Ilaria Dainesi

14 Gennaio 2021 - 16:19

Adele, l’ex mondina che a 106 anni ha sconfitto il Covid

Ha sconfitto il Covid a 106 anni. La protagonista della storia è Adele Boseggia, ed è l’ospite più anziana di Casa Serena, Rsa di Cilavegna. «La sua guarigione – afferma il presidente della struttura, Pierangelo Ugazio – ci dà coraggio e speranza».

Nata a Brindisi da genitori veneti, ex mondina, ha vissuto a Parona e a Cilavegna, lavorando anche in Svizzera e Germania. Adele aveva contratto il virus a ottobre, ed era stata trasferita in isolamento al sesto piano; le sue condizioni non sono mai state gravi, ed è stata curata all’interno della casa di riposo. Pochi giorni fa è arrivato l'esito del secondo tampone di controllo: negativo.

L’articolo completo sul numero dell’Informatore Vigevanese in edicola.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

in musica

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

IL NUOVO SINGOLO ESTIVO

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

libri

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

l'iniziativa

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia