L'adesione da lunedì mattina

Lombardia, da giovedì prossimo partono le vaccinazioni anti-Covid per gli over 80

Umberto Zanichelli

12 Febbraio 2021 - 16:11

Lombardia, da giovedì prossimo partono le vaccinazioni anti-Covid per gli over 80

Questa fase interesserà 726 mila persone.

Sono complessivamente 726 mila gli ultraottantenni lombardi che, da giovedì prossimo, potranno essere vaccinati. Per manifestare la propria adesione di potrà, a partire da lunedì, utilizzare i diversi canali messi a disposizione: il portale dedicato da Regione Lombardia (vaccinazionicovid.servizirl.it che sarà attivo a partire dalle 13); il proprio medico di base e le farmacie. Gli appuntamenti per la somministrazione del vaccino saranno fissati e comunicati in base alla disponibilità per coloro che rientrano nella categoria “1 ter”.

Al momento si tratta dei vaccini prodotti da Pfizer e Moderna e, secondo le previsioni di consegna, si ipotizza che tutti riceveranno la prima dose entro il 29 marzo. Il cronoprogramma messo a punto prevede per gli 'over 80' da giovedì 18 febbraio 18.000 somministrazioni; dal 22 febbraio 54.000; dal 1 marzo, 108.000; dall'8 marzo 138.00; dal 15 marzo, 138.000; dal 22 marzo, 138.000; dal 29 marzo, 132.000. Dopo un intervallo di 21 giorni inizierà la somministrazione della seconda dose. I vaccini Pfizer in virtù delle caratteristiche di conservazione mediante la catena del freddo saranno somministrati dai centri vaccinali di Ats e Asst come si è proceduto per i soggetti della fase '1' (operatori sanitari e amministrativi delle strutture ospedaliere pubbliche e private, ospiti e personale Rsa); quelli Moderna, più gestibili, potranno essere utilizzati per i soggetti 'allettati' che saranno raggiunti direttamente al domicilio attraverso l'impiego di Usca, medici di famiglia o dell'Esercito. 

Intanto entro la settimana dell'8 marzo è prevista la conclusione della fase “1”  che ha riguardato  i 210.000 operatori di Ats, Asst, ospedali privati, ospiti e personale Rsa; entro quella del 29 marzo si chiuderà invece quella “1 bis” che coinvolge persone over 55  fragili e con patologie e over 55 tra operatori della rete sanitaria extra-ospedaliera, quelli della rete territoriale (degenze di comunità, strutture dell'area della salute mentale), sistema sociale (comunità educative),  rimanenti professionisti distinti per ciascun ordine delle professioni sanitarie, in tutto 117.000 soggetti.

Per maggiori informazioni sarà attivo dalle ore 13 di domani il Numero Verde 800.89.45.45.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

Donazione della Protezione Civile di Sartirana all'AGAL

il video

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

La campanella torna a suonare: bimbi nuovamente a scuola

Pavia